Rivoluzione iPhone, addio ad una storica tecnologia: da non credere

Rivoluzione iPhone, addio ad una storica tecnologia: da non credere. Per tutti i patiti del “melafonino” un’autentica svolta

La Apple starebbe per lanciare nel suo 15simo modello di smartphone un nuovo tasto per l’accensione. Si tratterebbe di interruttori a stato solido con feedback tattile.

iPhone
I nuovi modelli di iPhone (AnsaFoto)

Lo sviluppo incessante della tecnologia propone l’uscita sul mercato di nuovi modelli di smartphone a passo costante. Non si fa in tempo ad acquistare una new entry che subito i costruttori propongono degli upgrade di livello. Dei continui passi avanti e nuovi aspetti tecnici che invogliano i clienti a sperimentare. Non va poi dimenticato che attraverso questo continuo aggiornamento, anche chi decide di non seguire le mode è costretto prima o poi a fare l’acquisto di un nuovo smartphone.

I sistemi operativi dopo un certo numero di anni diventano non supportati sui dispositivi più obsoleti e quindi per poter utilizzare il telefono si è spinti al cambiamento. In cima alle tendenze c’è sempre il mondo Apple, che con l’iPhone ha completamente modificato l’idea di dispositivo mobile. In rampa di lancio ci sono ora i modelli di iPhone 15 Pro e Pro Max, attesissimi sul mercato a breve. Le notizie tecniche che sono state diffuse dagli esperti del settore parlano di una novità davvero molto interessante. Pare infatti che non ci sarà più il tanto famoso tasto di accensione sul lato. Dovrebbe essere sostituito da interruttori a stato solido con feedback tattile.

Rivoluzione iPhone, addio ad una storica tecnologia: il 15 Pro non avrà più il tasto d’accensione sul lato

Apple
In arrivo nuovi iPhone Apple (AnsaFoto)

Entrando nello specifico della novità tecnica annunciata, secondo l’analista Apple Ming-Chi Kuo, i pulsanti potrebbero comportarsi in modo simile al pulsante Home a stato solido dell’iPhone 7. Non si pigia quindi verso il basso ma si tocca semplicemente, ricevendo una vibrazione al contatto.

Già la seconda e la terza generazione del più economico iPhone SE, hanno previsto un pulsante home a stato solido guidato dal Taptic Engine di Apple. La medesima tecnologia viene utilizzata da Apple per consentire la pressione tattile della tastiera in iOS 16, così come i trackpad Force Touch presenti sui suoi MacBook.

Kuo ha parlato su Twitter di un’Apple decisa ad installare i motori Taptic sui lati sinistro e destro dei due modelli di iPhone 15 di fascia alta per “fornire un feedback di forza per far sentire i consumatori come se stessero premendo pulsanti fisici”.

L’idea era quella di installare un pulsante a stato solido già sull’Apple Watch nel 2018, ma alla fine il nuovo dispositivo non è presente nemmeno nel nuovo Apple Watch Ultra da 799 euro. Uno slittamento che non dovrebbe avvenire invece per l’iPhone 15, già attesissimo dai fanatici della Mela morsicata.