Bollo auto, si diffonde il panico: le indiscrezioni sugli aumenti

Con l’approssimarsi della fine dell’anno, come di consueto iniziano a circolare alcune indiscrezioni riguardo i probabili aumenti del costo del bollo dell’auto per l’anno 2023. Ecco qual è la situazione attuale.

È dal mese di giugno che hanno iniziato a diffondersi numerose indiscrezioni riguardo i possibili aumenti del bollo dell’auto per l’anno 2023. Mario Draghi, con il disegno di legge delega per la riforma fiscale, approvato il 5 ottobre, ha dato il via libera al governo per l’implementazione di una serie di decreti che verranno emessi nei prossimi 18 mesi.

Ci saranno aumenti nel costo del bollo dell'auto nel 2023? (foto Shutterstock).
Ci saranno aumenti nel costo del bollo dell’auto nel 2023? (foto Shutterstock).

Lo scopo dei decreti legge sarà quello di mettere l’Italia nelle condizioni di poter usufruire dei fondi del PNRR, messi a disposizione dall’UE per aiutare gli stati membri ad uscire dalla crisi derivante dai lockdown imposti durante la pandemia. Proprio da questi decreti sulla semplificazione fiscale potrebbero arrivare gli aumenti del bollo dell’auto nel 2023.

Bollo auto, ci saranno aumenti nel 2023? Cosa sappiamo

Nel 2020, sempre a causa delle restrizioni imposte durante la pandemia, le regioni avevano aumentato il lasso di tempo entro cui era possibile pagare il bollo dell’auto, che corrisponde ad un mese dalla data di scadenza del bollo precedente. La Campania e la Lombardia, inoltre, avevano introdotto uno sconto per chi domicilia il pagamento sul conto bancario.

Il bollo dell'auto si può pagare anche attraverso alla domiciliazione sul conto bancario o con pagamento a mezzo sistema Pago PA, disponibile in numerose tabaccherie (foto Instagram).
Il bollo dell’auto si può pagare anche attraverso alla domiciliazione sul conto bancario o con pagamento a mezzo sistema Pago PA, disponibile in numerose tabaccherie (foto Instagram).

Nel 2021, il Piemonte e la Lombardia hanno eliminato il Superbollo, ovvero la tassa per i possessori dei veicoli la cui potenza supera una soglia determinata dalla regione di residenza. Sempre nel 2021, a causa della crisi economica derivante dai lockdown imposti durante la pandemia, per un anno tutte le regioni avevano sospeso il Superbollo.

Quali sono le indiscrezioni per il Superbollo e le auto aziendali

Le indiscrezioni riguardo il bollo dell’auto del 2023, per il momento, non vedono nessun aumento nei costi. Al contrario, si potrebbe andare incontro ad una cancellazione definitiva del Superbollo in tutte le regioni ed in via permanente. Le motivazioni dietro questa scelta deriverebbero dalla semplificazione fiscale necessaria per accedere ai fondi del PNRR.

L'avviso della scadenza dei termini di pagamento del bollo dell'auto della Regione Lombardia (foto Instagram).
L’avviso della scadenza dei termini di pagamento del bollo dell’auto della Regione Lombardia (foto Instagram).

Per quanto riguarda le accise, secondo le indiscrezioni potrebbe esserci un inasprimento della tassazione sul gasolio, che potrebbe essere equiparata a quella della benzina. Per quanto riguarda le auto aziendali, www.investireoggi.it suggerisce che potrebbe esserci un aumento nella detraibilità dell’IVA, che attualmente è al 40%.

Ecco la spiegazione su quando e come pagare il bollo dell’auto: