Google, il triste addio: quale funzionalità verra cancellata molto presto

Google dà il triste addio ad una funzionalità che verrà cancellata molto presto, ovvero il prossimo 21 novembre 2022. Ecco di cosa si tratta e qual è l’alternativa proposta dalla stessa società della Silicon Valley.

Da diverso tempo Google stava cercando di sostituire un’applicazione, che riportava diversi malfunzionamenti e quindi trovava gli utenti già predisposti al cambiamento. Android Auto era infatti sparita a fine 2019 da tutti gli smartphone Android, rimanendo disponibile solo per le automobili. Google aveva infatti annunciato un’importante novità.

"<yoastmark

L’azienda della Silicon Valley aveva puntato molto sull’applicazione per cellulari Google Auto Assistant, a cui Huawei aveva promesso subito di dare battaglia facendo uscire sul mercato Maps Kit. Queste soluzioni, a differenza dello stesso Google Maps, Waze e Here We Go Navigation, promettevano di includere diversi servizi oltre alle indicazioni stradali.

A cosa dà l’addio Google: ecco la funzionalità cancellata

Purtroppo, sembrerebbe proprio che Google abbia deciso solo dopo tre anni di accantonare il progetto Google Auto Assistant. Come già successo per Android Auto, gli utenti saranno informati da un pop-up  riguardo la cessazione definitiva del servizio a partire dal prossimo 21 novembre 2022. Ecco perchè Google ha fatto questa scelta.

Alcune funzionalità di Google Auto Assistant (foto Google).
Alcune funzionalità di Google Auto Assistant (foto Google).

Google Auto Assistant è l’applicazione indispensabile per chi viaggia molto, soprattutto per lavoro. Evita le pericolose distrazioni con il cellulare, perchè tramite i comandi vocali inoltra chiamate, scrive e legge i nostri messaggi, seleziona le playlist musicali preferite o avvia l’audiolibro che ci terrà compagnia durante tutto il viaggio.

La proposta del gigante tecnologico: cosa si potrà utilizzare in futuro

Google non ha affatto pensato di cancellare le utilissime funzionalità che sono inserite in Google Auto Assistant. A partire dalla fine di quest’anno inizierà ad integrarle in Google Maps, proprio perchè si era accorto che i suoi utenti si aspettavano molto di più dall’applicazione nata solo per dare informazioni stradali.

È stata la stessa Google a confermare infatti che la funzionalità verrà cancellata definitivamente proprio perchè era tramite l’accesso a Google Maps che arrivavano le richieste dei servizi di Google Auto Assistant. Non rimane che vedere quali cambiamenti verranno introdotti nei prossimi mesi nella celebre applicazione americana.

Ecco una proposta originale di Google per sfruttare appieno le potenzialità di Google Maps. Perchè non organizzare un tour virtuale, dove ad esempio puoi arrivare ad osservare oltre 200 piramidi diverse in Egitto?