Meteo, sabato ancora instabile: colpo di coda dell’anticiclone la prossima settimana

Nel corso di questo sabato sulla penisola italiana ci sarà ancora tanta instabilità, il tutto in attesa del ritorno dell’anticiclone la prossima settimana.

Saranno altre 24 ore di instabilità per la penisola italiana, che sarà ancora colpita da diverse piogge e precipitazioni di diversa intensità. Scopriamo quindi cosa sta succedendo sul Paese e l’evoluzione meteorologica.

Meteo
Cosa succede sulla penisola italiana (via Pixabay)

Nel corso di questo sabato che apre il mese di ottobre si è formato un vortice ulla Francia mediterranea scorrerà sabato sull’Italia centro-meridionale spostandosi molto velocemente da ovest-nordovest a est-sudest. Questa perturbazione coinvolgerà gran parte della penisola italiana, specialmente per quanto riguarda le regioni centro-meridionali con fenomeni di instabilità localmente ancora intensi. Mentre le precipitazioni avranno lasciato il resto della penisola.

Nel frattempo l’anticiclone tornerà a rinforzare ed espandersi dall’Europa sudoccidentale verso quella centrale, abbracciando progressivamente anche l’Italia. Questi effetti si manifesteranno sulla penisola dalla giornata di domenica, quando il tempo si stabilizzerà un po’ ovunque e le temperature torneranno ad aumentare anche vistosamente. Quindi avremo un anticiclone protagonista specialmente dalla prossima settimana. Scopriamo quindi cosa sta succedendo su tutto il Paese.

Meteo, ancora instabilità in attesa dell’anticiclone: le previsioni

Meteo
Il fronte freddo è pronto ad invadere la penisola (Via Pixabay)

Nel corso di questo sabato avremo un’Italia divisa in due ancora una volta. Infatti avremo un po’ di variabilità sulle regioni centrali interne ed adriatiche con qualche pioggia intermittente più frequente tra Umbria e Abruzzo. In prevalenza soleggiato in Sardegna. Mentre invece sulle regioni meridionali avremo rovesci e temporali soprattutto su Campania, Molise e alta Puglia, localmente anche di forte intensità, in estensione alla Calabria, specie tirrenica, e al nord della Sicilia. Scopriamo nel dettaglio cosa succederà sui tre settori principali.

Sulle regioni del Nord Italia avremo piogge e rovesci diffusi sin dalle prime ore del mattino. Inoltre avremo locali temporali, in esaurimento dalla sera a partire da Ovest. Altrove invece la situazione apparirà più serena. Invece i valori termici in netto calo, con valori massimi che andranno dai 16 ai 21 gradi.

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo una marcata instabilità con temporali anche forti pronti a colpire Toscana, Umbria e Lazio. Inoltre avremo locali i rovesci in arrivo anche su Marche e Abruzzo. Qui le temperature rimarranno stazionarie, con massime che oscilleranno dai 20 ai 25 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo temporali sin dal primo mattino pronti a colpire alta Campania, Molise e Sardegna. Inoltre nubi irregolari andranno a coprire l’alta Puglia dove cadranno anche qualche piogge. Nonostante tutto qui le temperature risulteranno in aumento, con massime che si stabilizzeranno tra i 20 ed i 27 gradi, mentre arriveranno fino ai 30 gradi in Sicilia.