Meteo, Italia ancora tormentata dal ciclone europeo: pioggia e temporali sulla penisola

Anche nelle prossime ore il meteo italiano continuerà ad essere tormentato dal ciclone europeo pronto a portare piogge e temporali: cosa succede.

La situazione meteorologica italiana anche nelle prossime ore continuerà ad essere tormentata dal ciclone europeo, che ancora oggi è in grado di portare piogge e temporali sul paese: tutte le previsioni.

Meteo
La situazione meteorologica sul paese italiano (Via Pixabay)

Non c’è pace per l’Italia dal punto di vista meteorologico. Infatti sia questo mercoledì che i prossimi giorni si preannunciano ancora tormentati, specialmente se guardiamo le proiezioni per Giovedì 29. Durante la giornata di domani avremo piogge battenti, temporali e vento che colpiranno buona parte del nostro Paese, dove sulle montagne tornerà a scendere la neve. L’anticiclone delle Azzorre ha nuovamente trovato fissa dimora in pieno Atlantico, mentre di quello africano non si hanno più notizie ormai da giorni.

La terza fase di maltempo però non è di certo terminata qui. Infatti l’Italia sarà vittima di una nuova perturbazione, stavolta anche più intensa. Il peggioramento più evidente si avvertirà con una recrudescenza dell’instabilità atmosferica sul comparto tirrenico e con il passare delle ore anche su gran parte del Nord. I fenomeni si faranno via via sempre più frequenti e intensi tra il pomeriggio la serata quando la nuova fase di maltempo colpirà tutte le regioni settentrionali, eccezion fatta per l’Emilia Romagna, la Sardegna e ancora una volta l’area tirrenica, dalla Toscana al Lazio e fino alla Campania e ai settori settentrionali della Calabria. Scopriamo quindi cosa succederà durante questo mercoledì.

Meteo, il vasto ciclone europeo ancora in azione: tutte le previsioni

Meteo
Tutte le previsioni sulla penisola italiana (via Pixabay)

In queste ore un vasto vortice situato sull’Europa centro-settentrionale e alimentato da aria fredda in discesa dalle latitudini artiche condizionerà il tempo anche sull’Italia nei prossimi giorni. Infatti queste correnti guideranno una serie di fronti diretti verso il Mediterraneo centrale. L’aria più fredda presente oltralpe permetterà inoltre alla neve di cadere sulle Alpi confinali, seppur debole, a quote superiori a 2000m. Andiamo quindi a vedere nel dettaglio cosa succederà sui tre settori principali.

Sulle regioni del Nord Italia avremo una situazione al mattino nel complesso soleggiata, salvo variabilità su Friuli Venezia-Giulia, Veneto e sulle Alpi di confine. Qui potranno verificarsi anche dei locali fenomeni. Le temperature risulteranno stazionarie, con valori massimi che si attesteranno tra i 19 ed i 23 gradi.

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo una certa variabilità sin dalle prime ore del mattino. Ovviamente qui si abbatteranno dei rovesci o temporali specialmente sulle zone interne della Toscana. Durante le ore serali, invece, le piogge andranno a bagnare anche Marche e Appennino. Le temperature risulteranno stabili, con massime che andranno dai 20 ai 25 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo una situazione a tratti instabile con rovesci sparsi pronti a colpire Campania, Basilicata, Calabria tirrenica e Sardegna. La situazione invece risulterà leggermente migliore altrove. Le temperature qui saranno stabili, con massime che oscilleranno tra i 20 ed i 26 gradi.