Postepay, nuova truffa: attenzione a non farvi rubare soldi da questo messaggio

Una nuova truffa per Postepay potrebbe aggirarsi sui vostri telefoni: attenzione a questo messaggio che può rubare dei soldi

Col passare del tempo, i malintenzionati architettano sempre più truffe con modalità differenti e ne affinano la tecnica per farvi cascare. Tuttavia, c’è sempre un piccolo indizio che vi fa capire di chi fidarvi oppure no.

postepay
Carta PostePay (screenshot)

La Postepay è indubbiamente molto comoda come carta, ma incappare in pericolose truffe è sempre più semplice. Tutta colpa di malintenzionati che col passare del tempo affinano tecniche per rubare soldi dai vostri conti ed in maniera quanto più convincente possibile facendosi passare, talvolta, per addetti di Poste Italiane dietro cui, in realtà, si nascondono vere e proprie organizzazioni. Come sempre, il primo consiglio è quello di essere scettici e diffidenti: in qualsiasi momento arrivino e-mail o SMS da parte di Poste Italiane o banche è meglio controllare più volte prima di cliccare su qualsiasi link e fornire informazioni richieste.

Il modo più semplice di scovare malintenzionati è quello di contattare direttamente la banca di riferimento e chiedere agli operatori che, in alcuni casi, sono anche in grado di bloccare SMS o e-mail che sono evidenti truffe. Tuttavia, i truffatori molto spesso ne sanno una più del diavolo.

Postepay, nuove truffe: attenzione a questi messaggi che arrivano

Postepay (Facebook)

Molto spesso gli utenti Postepay sono destinatari di messaggi un po’ ambigui che, tuttavia, sembrano arrivare proprio dal circuito Poste Italiane. Molto spesso, infatti, può capitare di ricevere messaggi come: “Movimento in entrata sul tuo conto Postepay. Clicca qui per i dettagli”. Dietro i link in allegato può nascondersi qualcosa di molto pericoloso ed un solo click può risultare fatale per i malcapitati, motivo per il quale è sempre meglio cestinare gli SMS o semplicemente ignorarli.

Attraverso un semplice click -talvolta senza neppure compilare i campi richiesti- i malintenzionati che si nascondono dietro questi messaggi riescono a risalire a dati sensibili che gli serviranno per accedere ai conti e rubare tutti i soldi presenti. Per fortuna il servizio assistenza di Poste Italiane, disponibile sul loro sito, è molto presente per coloro che ricevono questi messaggi e sono vittime di truffe, cercando di indirizzarli a risolvere il problema, spesso bloccando i mittenti.