Addio alla regina Elisabetta II: il programma delle commemorazioni

I funerali si terranno lunedì 19 settembre. La proclamazione di Carlo III è invece attesa per domani, con il giuramento di lealtà dei parlamentari.

Regina Elisabetta, principe Carlo, Camilla - Foto di Ansa Foto
Regina Elisabetta, principe Carlo, Camilla – Foto di Ansa Foto

Con la morte della regina Elisabetta II si chiude un capitolo della storia britannica e mondiale. Il Regno Unito e tutti i Paesi dell’ex impero britannico dicono addio alla sovrana, morta ieri, giovedì 8 settembre, nella residenza scozzese di Balmoral. I funerali si terranno lunedì 19 settembre.

Sembra che abbiamo perso un membro della nostra famiglia”, afferma un cittadino inglese. “È la fine di un’era”. La regina è morta circondata dai familiari più stretti, a cominciare dal primogenito Carlo, che diventerà re all’età di 73 anni. Da ieri pomeriggio i cittadini si sono radunati sotto Buckingham Palace, portando fiori e omaggi alla sovrana.

Nel pomeriggio, il messaggio di Carlo III

Oggi a Londra è in programma l’arrivo di Carlo con accanto la neo regina consorte Camilla. È previsto che Carlo III riceva la premier Liz Truss, nominata appena tre giorni fa da Elisabetta II, come ultimo atto del suo regno. Il re diffonderà un messaggio televisivo al Paese oggi pomeriggio.

Il re ha parlato della morte della madre come un “momento di grande tristezza per me e per tutti i membri della mia famiglia. Piangiamo profondamente la scomparsa di un’amata sovrana e di una madre molto amata”. Lo fa sapere in una nota ufficiale, aggiungendo che “so che la sua morte sarà profondamente sentita in tutto il Paese, il regno, il Commonwealth e da innumerevoli persone nel mondo. Durante questo periodo di lutto e cambiamento, io e la mia famiglia saremo confortati e sostenuti dalla consapevolezza del rispetto e profondo affetto provato per la regina”. 

La nuova linea di successione

Con Carlo III al trono insieme con la regina consorte Camilla, il principe William e la moglie Kate diventeranno rispettivamente duca e duchessa di Cornovaglia e di Cambridge.

Cosa succederà adesso

Il nuovo re dovrà approvare il programma per le commemorazioni che in giornata gli verrà sottoposto dal duca di Norfolk, maestro delle cerimonie di corte. Le indicazioni sono quelle di un periodo di lutto nazionale di 12 giorni, che va sancito dal governo. In questo periodo il feretro di Elisabetta II sarà esposto per la cittadinanza nel Palazzo di Westminster. Altra indicazione è che i funerali si svolgano nell’abbazia di Westminster.

Le bandiere nazionali con le insegne dell’Union Jack sono a mezz’asta ovunque nel Paese, con le campane della cattedrale di St. Paul destinate a suonare più tardi a morto come a Westminster, nel castello di Windsor e altrove, accompagnare dall’eco di 96 salve di cannone, che verranno sparate da Hyde Park.

La proclamazione di Carlo III è invece attesa per domani, con il giuramento di lealtà dei parlamentari. L’incoronazione solenne invece, avverrà tra alcuni mesi, dopo la fine del lutto.