Bonus 200 euro, ottime notizie per gli italiani: arrivano altri soldi

Bonus 200 euro, ottime notizie per gli italiani: arrivano altri soldi. Ufficiale l’allargamento della platea, ecco quando succederà

Ormai ne sentiamo parlare dalla scorsa primavera e molti italiani che rientravano nella misura del sostegno lo hanno anche già ricevuto. Ma il Bonus 200 euro non ha ancora esaurito i suoi effetti e nel nuovo Decreto Aiuti c’è un supplemento importante per migliaia di italiani.

Bonus 200 euro (ANSA)

Stiamo parlando di un’estensione, inserita nel Decreto Aiuti bis, studiata per allargare la platea dei beneficiari. L’indennità infatti arriverà anche a quei lavoratori dipendenti che, anche se dichiaravano un reddito inferiore ai 35 mila euro, erano rimasti fuori in un primo momento. Questo perché nei primi 6 mesi di quest’anno non hanno beneficiato dell’esonero contributivo previsto dalla legge di bilancio 2022.

Una platea di 125 mila lavoratori dipendenti, compresi i collaboratori sportivi che nella prima fase erano stati invece esclusi. Insieme a loro anche lavoratori coinvolti in eventi coperti da contribuzione figurativa dall’Inps. Si tratta di lavoratrici assenti per congedo di maternità o per congedo parentale (vale anche per gli uomini), che hanno avuto assenze per malattia del figlio, per malattia e infortunio. Oppure infine lavoratori in cassa integrazione guadagni straordinaria.

Bonus 200 euro, ottime notizie per gli italiani: come presentare domanda e quando arrivano i soldi

La domanda per questa nuova tranche del Bonus 200 euro non comporta nessun impegno supplementare. Infatti sarà richiesto semplicemente di compilare un’autodichiarazione che dovrebbe essere fornita direttamente dal datore di lavoro. I dipendenti quindi riceveranno l’indennità in automatico, tramite una maggiorazione dell’assegno mensile.

Ma quando arriverà il nuovo Bonus 200 euro? La data per il pagamento sarà la stessa prevista per coloro che riceveranno il bonus 200 euro dopo aver presentato domanda all’Inps, vedi  i collaboratori domestici e gli stagionali. In pratica con lo stipendio di ottobre 2022 saranno caricati sul cedolino paga e liquidati dal datore di lavoro.

Bonus 200 euro (Pexels)

Attenzione però perché nel decreto Aiuti bis c’è un’altra novità importante, anche se non è una bella sorpresa. Non è stata inserita la proroga del bonus 200 euro per chi lo aveva già ricevuto a luglio, come era stato ipotizzato in un primo momento. Non ci sarà quindi un  nuovo sostegno una tantum per tutti i lavoratori e pensionati fino a 35 mila euro di reddito che ne hanno già beneficiato.