Meteo, nuova ondata di temporali sulla penisola: crolla tutto

L’anticiclone africano rischia di abbandonare la penisola prima del previsto. Andiamo a vedere cosa sta succedendo in Italia dal punto di vista meteo.

Il meteo italiano rischia di essere scosso da una nuova ondata di temporali, pronta a colpire il paese. Infatti le precipitazioni sono pronte a dilagare su tutta la penisola: scopriamo le previsioni su tutte le regioni italiane.

Meteo
Come cambiano le previsioni sulla penisola italiana (Via Pixabay)

Nonostante l’anticiclone africano sia ancora ben saldo sul mar Mediterraneo, è pronto a crollare sul resto dell’Italia. Infatti il Paese continua ad essere minacciato da fresche correnti nord atlantiche pronte a rinnovare parecchie note d’instabilità. Quindi nelle prossime ore l’atmosfera tornerà ad agitarsi su alcune regioni del Paese dove ci attendiamo l’arrivo di forti temporali e locali grandinate anche di grosse dimensioni. Quindi l’energia in gioco è ancora molto alta e sulla penisola potrebbero esserci dei contrasti termici.

Gli occhi sono puntati soprattutto sulle regioni di l Nordovest dove i cieli si faranno sempre più minacciosi pronti a scaricare i primi rovesci e temporali anche di forte intensità. Inoltre questi fenomeni raggiungeranno le aree di pianura del Nordovest per poi mettersi in viaggio nel corso del pomeriggio verso le regioni di Nordest in particolare quelle del Triveneto. Sotto osservazione soprattutto la Lombardia, il Trentino alto Adige, il Veneto e il Friuli Venezia Giulia. Non vengono esclusi temporali in Emilia Romagna e tra Marche e Abruzzo. Scopriamo quindi cosa sta succedendo.

Meteo, nuovi temporali in arrivo: la situazione sull’Italia

Meteo
Come sta cambiando la situazione meteorologica sulla penisola (Via Pixabay)

Quindi in queste ore le nostre regioni settentrionali sono ancora esposte a correnti umide e instabili pilotate da una saccatura atlantica, che dalla Francia sposterà, nei prossimi giorni, il suo asse verso l’Europa centrale. Quindi si sta organizzando un fronte instabile ricco di rovesci e temporali che, tra venerdì e la prima parte di sabato, attraverserà nuovamente il Nord Italia. Andiamo quindi a vedere nel dettaglio cosa sta succedendo sui tre settori principali.

Sulle regioni del Nord Italia avremo in prevalenza soleggiato, salvo dei residui i fenomeni sull’alto Adriatico. Inoltre dalle ore pomeridiane queste piogge potrebbero arrivare a colpire le Prealpi orientali, Nord Appennino e vicine pianure. Le temperature risulteranno in lieve rialzo con massime dai 29 ai 34 gradi.

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo variabilità con fenomeni pronti a colpire dapprima i versanti tirrenici, per poi spostarsi sulle alte Marche. Inoltre sempre nelle ore successive le piogge potrebbero colpire anche le aree interne. Le temperature risulteranno in calo, con massime che andranno dai 30 ai 35 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo ancora bel tempo salvo alcune nubi pomeridiane pronte a coprire l’Appennino. Inoltre sempre sul settore meridionale avremo delle piogge pronte a colpire tra Molise, alta Puglia e Campania. Le temperature risulteranno stazionarie, con massime che oscilleranno dai 32 ai 37 gradi.