Bollo auto, gli italiani fanno festa: l’ultima notizia è straordinaria

Bollo auto, gli italiani fanno festa: l’ultima notizia è straordinaria. Finalmente si sblocca una cosa positiva sulla tassa per l’automobile

Sarà possibile ottenere i rimborsi e gli sconti attraverso delle semplici procedure. Andiamo a vedere tutto quello che c’è da sapere per risparmiare sull’imposta legata al nostro mezzo.

Bollo auto
Bollo auto (Foto: Facebook)

Tra i piccoli vantaggi economici che abbiamo riscontrato nel periodo della pandemia di Covid c’è quello delle esenzioni per il pagamento del bollo auto. Negli ultimi due anni in molti sono riusciti ad evitare il pagamento dell’imposta sul possesso del mezzo grazie a degli appigli regolamentari che hanno alleggerito le spese delle famiglie italiane. Ora, però, con il ritorno ad una pseudo normalità le cose sono diverse, con una nuova stretta sulle esenzioni e gli sconti. Il termine di pagamento è sempre rimasta la stessa, ovvero l’ultimo giorno del mese successivo a quello dell’immatricolazione, ad esempio, ma sempre che sia prima o dopo la scadenza.

Ognuno quindi ha delle scadenze differenti, quello che resta uguale è l’importo delle multe per chi viola tale termine.

Saldando la quota in ritardo si paga una piccola cifra all’inizio, salvo poi veder lievitare gli interessi con il trascorrere degli anni. Oltre il triennio c’è il ritiro della carta di circolazione o della targa e una penale pesantissima. Questo per combattere tutti coloro che scientemente non pagano la tassa sull’automobile.

Bollo auto, gli italiani fanno festa: le novità su sconti e rimborsi

Bollo auto
Bollo auto (Foto: Facebook)

Ad alleggerire l’animo di tutti i cittadini italiani è arrivata però una notizia davvero positiva in questi giorni.

E’ stato introdotto un importante sconto se paghiamo il bollo auto con domiciliazione sul conto corrente. Questo passaggio ci permette, come avviene con le bollette, di non doverci ricordare di tutte le scadenze, visto che il prelievo avviene in automatico dal nostro account bancario. In tal caso si ha diritto ad uno sconto che va dal 10% al 20%, in base alle diverse Regioni.

Non va dimenticato inoltre che è previsto un vero e proprio rimborso del bollo se viene pagato in eccesso o magari una seconda volta per errore. In ogni caso, per verificare se si ha diritto al rimborso, basta contattare l’ufficio tributi della propria Regione e capire se siamo in questo tipo di condizione.