DAZN, mazzata per gli utenti: scoppia il caos per le nuove tariffe

La notizia dell’ultima ora sul nuovo tariffario DAZN ha fatto scoppiare il caos sul web: i tifosi sono furiosi con la piattaforma

“Chi lascia la via vecchia per quella nuova, sa quello che lascia ma non quello che trova” e racchiude perfettamente tutti gli utenti che hanno esultato quando con SKY non sono stati trovati i giusti accordi per le prossime stagioni.

DAZN
Il logo della piattaforma streaming (Via Screenshot)

Negli anni scorsi i tifosi sparsi per l’Italia non erano soddisfatti appieno del tariffario SKY e, molti di questi, quando la rete ha perso i diritti della maggior parte delle partite di Serie A hanno esultato. Mai cantare vittoria, perché DAZN sta riuscendo a far infuriare il triplo gli stessi tifosi che speravano di poter spendere un prezzo mensile accessibile a tutti per poter seguire la squadra del cuore dal proprio divano.

Fino alla passata stagione, quella appena conclusa, l’accordo era di 19,99 euro al mese (o 29,99 euro al mese) con due dispositivi connessi nello stesso momento senza necessità di essere collegati alla stessa rete Wi-Fi. Adesso è cambiato tutto, perché DAZN ha deciso di non rendere più condivisibili gli account o, almeno, di farlo ad un prezzo maggiorato.

DAZN cambia il listino prezzi ed i tifosi si infuriano: è caos

Logo Dazn (LaPresse)

Buffering, impossibilità di accedere ai titoli, lotta alla pirateria, a DAZN sembra non interessare niente di tutto questo ed imposta già i prezzi per la prossima stagione, con la Serie A che quest’anno comincerà prima a causa dei mondiali in Qatar. Al momento, ciò che trapela è di un doppio piano tariffario tra cui gli utenti possono scegliere:

  • 29,99 €/mese visione su un solo dispositivo per volta o due, ma se nella stessa casa;
  • 39,99 €/mese visione ‘Premium’ su due dispositivi che non si trovino nella stessa rete domestica.

Come in molti ricordano, soltanto 2 anni fa SKY ha proposto il pacchetto sport a 34,90 euro che comprendeva, oltre la Serie A, tutta una serie di titoli che, ad oggi, DAZN non ha. Una vera e propria beffa per i tifosi da divano che quest’anno si vedono costretti a mettere mano alla tasca per poter seguire la propria squadra del cuore.