Bollette luce e gas, cambia tutto nella fattura: prestate la massima attenzione

Spunta una grande novità sulle bollette di luce e gas, con una nuova introduzione a partire da gennaio: scopriamo cosa sta succedendo.

A Gennaio è in arrivo un’altra grande novità per le utenze di Luce e Gas. Infatti il governo ha reso pubblico il nuovo modello di confronto più semplice ed intuitivo per gli utenti. Andiamo quindi a vedere cosa succederà a breve.

Bollette
Con il mese di gennaio arrivano tante novità per lebollette (via Screenshot)

Da Gennaio tutte le bollette saranno più semplici da leggere e soprattutto più facili da confrontare. A comunicarlo ci ha pensato l’autorità del settore energetico Arera che ha annunciato importanti novità che diventeranno operative dal gennaio 2023. Quindi dal prossimo anno ci saranno alcune informazioni utili che, finora, il consumatore doveva ottenere da sé andando a spulciare tra le vecchie fatture.

La prima voce nuova riguarda l’arrivo della voce ‘consumo annuo‘. Poi successivamente troveremo anche un’altra nuova dicitura ossia quella della ‘spesa annua sostenuta‘ ed è relativa alle ultime 12 mensilità. Infine sulla bolletta sarà indicato anche il “codice offerta”, un numero identificativo che servirà a rintracciare in modo semplice tutte le informazioni sulla propria offerta attuale. Andiamo quindi a scoprire perché queste tre informazioni sono essenziali per gli utenti.

Luce e Gas, tre novità in arrivo nelle bollette: cosa cambia

Bollette luce e gas
Come risparmiare sulla bolletta della luce e del gas (Foto: Facebook)

Queste tre nuove voci sono fondamentali per chi vuole trovare un nuovo gestore nella giungla di offerte del mercato libero. Quindi il tentativo di Arera è quello di abituare gli utenti al confronto tra tariffe in vista della completa liberalizzazione del mercato. Solamente nel gennaio 2024 dovrebbe infatti terminare la maggior tutela, con tutte le famiglie che dovranno scegliere un operatore del mercato libero. La condizionale in questo caso però è d’obbligo.

Infatti negli ultimi anni questa scadenza è stata puntualmente prorogata e, in una fase di crisi energetica con prezzi alle stelle, la possibilità di un altro rinvio è concreta. Questo portale, però, attualmente è utile anche a chi è già nel mercato libero. Infatti non sono pochi gli operatori che nelle ultime settimane hanno annunciato ai clienti un cambio delle condizioni contrattuali. Da gennaio questa però dovrà essere la regola. Vedremo quindi se tutto ciò sarà confermato nelle prossime ore.