“Non ci sono più”, cala il gelo in studio: imbarazzo per Mara Venier

Mara Venier ha ospitato negli studi di Domenica In due membri della band italiana più conosciuta, i Pooh. È calato l’imbarazzo in studio quando la conduttrice ha posto una domanda ai due ospiti. Ecco cosa è successo.

Mara Venier è arrivata in grande forma all’appuntamento domenicale del primo maggio. Come ha rivelato Teo Teocoli, durante le prove settimanali del programma c’è stato qualche screzio, e la conduttrice si trovata anche ad alzare la voce. Forse anche per questo sabato aveva ancora un po’ di laringite, che è scomparsa completamente di domenica.

Concerto Mediaset per il Capodanno 2022, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli si mostrano sorridenti ai fotografi (fonte: Instagram).
Concerto Mediaset per il Capodanno 2022, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli si mostrano sorridenti ai fotografi (fonte: Instagram).

Fra i tanti ospiti che ci sono stati negli studi di Domenica In, fra i più graditi ci sono stati di sicuro Riccardo Fogli e Roby Facchinetti. I due hanno parlato dei più svariati argomenti, ma ovviamente l’intervista è poi finita ad approfondire il rapporto fra i Pooh e la possibilità che ci sia di nuovo una reunion che permetta di organizzare dei nuovi concerti.

Mara Venier, ecco la domanda che imbarazza i Pooh

I Pooh hanno visto di recente morire Stefano D’Orazio, il batterista ed il cuore della band musicale italiana. Mara Venier ha chiesto a Fogli e Facchinetti se ci fosse comunque la possibilità di rivedere il gruppo insieme. Questa domanda è poi sfociata in una serie di momenti di imbarazzo fra i due intervistati.

Concerto Mediaset per il Capodanno 2022, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli si mostrano sorridenti ai fotografi (fonte: Instagram).
Concerto Mediaset per il Capodanno 2022, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli si mostrano sorridenti ai fotografi (fonte: Instagram).

Roby Facchinetti ha risposto subito che, appunto, senza D’Orazio non sarebbe possibile pensare a riunire il gruppo. Questo perchè, senza i membri storici della band, si tradirebbe la natura del gruppo. Il cantante ha aggiunto: “Se salissimo sul palco andremmo a intaccare la nostra storia, che deve rimanere così“.

L’incredibile dichiarazione di Roby Facchinetti nei confronti di Fogli

Facchinetti ha voluto sottolineare anche la grave perdita del paroliere dei Pooh, il poeta Valerio Negrini, che purtroppo è morto nel 2013. Ha poi anche spiegato: “Ci farebbero dei ponti d’oro se tornassimo insieme, ma dobbiamo avere rispetto. Abbiamo anche registrato un paio di album senza, ma se non c’è Stefano non ci sono i Pooh“.

Poi l’affondo: “I Pooh non esistono più. Erano quei quattro lì che hanno fatto la storia con tremila concerti“. I quattro a cui si riferiva Facchinetti erano lui stesso, Stefano D’Orazio, Dodi Battaglia e appunto Red Canzian. Questa incredibile frase chiarisce che Riccardo Fogli non è dunque considerato membro storico della band.

Riccardo Fogli sarebbe disponibile alla reunion dei Pooh

Dopo le dichiarazioni inaspettate di Roby Facchinetti, Mara Venier ha capito che Riccardo Fogli non era d’accordo circa la fine dei Pooh. Gli ha dunque chiesto di esprimere il suo pensiero a riguardo, e fogli ha confermato che invece sarebbe stuzzicato dall’idea di tornare sui palchi di tutta Italia con i vecchi compagni di avventura.

Queste le parole di Fogli: “Se tu me lo chiedi, con il rischio che il fratellone mi mena… A me piacerebbe… Però capisco che non è facile senza Stefano. Ma questo è il mio pensiero“. Facchinetti ha subito ribattuto che nella vita ha imparato a non escludere nulla, anche se una reunion dei Pooh sembra oggi davvero impossibile.

In effetti sui social ufficiali dei Pooh, l’ultimo messaggio è quello di addio per Stefano D’Orazio:

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Pooh (@siamoipooh)