BNL e Intesa Sanpaolo, clienti avvertiti: l’ultima truffa porta via i vostri risparmi

BNL e Intesa Sanpaolo, clienti avvertiti: l’ultima truffa porta via i vostri risparmi. Bisogna fare massima attenzione ai particolari

Il web è diventato ultimamente una vera e propria giungla e come tale nasconde delle insidie grandissime anche dal punto di vista economico. Bisogna sapersi difendere da hacker e truffatori.

BNL Intesa Sanpaolo
BNL e Intesa Sanpaolo (AnsaFoto)

Prima regola: mai dar retta a nessuno. Potrebbe sembrare un avvertimento banale, che ci riporta al periodo dell’infanzia e alle semplici regole dettate dai genitori, ma in realtà è una massima da tenere sempre bene a mente. Ormai tutti sanno di cosa si parla quando si cita il “phishing“, ovvero quel fenomeno attraverso il quale vengono perpetrate le truffe online. Che si tratti di computer o smartphone, sms o mail, i link inoltrati sono pericolosissimi per la sicurezza dei nostri dati. Una volta avuto accesso al sistema bancario, ad esempio, si possono perdere anche tutti i risparmi. Questo induce quindi alla massima cautela quando si vanno a leggere i messaggi di posta elettronica, pur se provenienti da marchi assolutamente riconoscibili. La bravura degli hacker è proprio quella di celarsi dietro nomi istituzionali per far abbassare il grado di attenzione dei malcapitati.

BNL e Intesa Sanpaolo, nuova truffa per gli utenti: cosa non bisogna fare assolutamente

Truffe
Truffe online (Foto: Facebook)

Ultimamente a finire sotto accusa sono le mail che riportato l’attestazione di due marchi bancari tra i più famosi: BNL e Intesa Sanpaolo. La premessa è banale ma d’obbligo: ovviamente gli istituti finanziari sopracitati non rientrano in nessun modo nel tentativo di truffa, se non per il fatto di essere struttati come specchietto per le allodole.

I truffatori si fingono queste banche italiane in modo tale da ingannare i correntisti che ricevono le e-mail. L’obiettivo principale di questi messaggi fittizi è far cadere nel tranello gli utenti, attraverso un semplice click ad alcuni link specifici. Tramite quest’ultimi, infatti, gli hacker possono accedere alla vostra pagina dell’home banking, carpire i dati sensibili e disporre a loro piacimento del vostro conto bancario. Essendo a pagina creata un fake creato ad arte, ritroverete in tutto e per tutto le caratteristiche del sito ufficiale della banca, con tanto di spazio per il riconoscimento delle proprie credenziali. Proprio con questa operazione si cadrà nel tranello.

Il consiglio per sfuggire a tutto questo è sempre lo stesso, ovvero ignorare il più possibile tutti questi messaggi. Anche se dovesse trattarsi di un avviso vero, in ogni caso verrete ricontattati, probabilmente con mezzi diversi dalla semplice mail (magari via telefono). D’altronde meglio farsi cercare un po’ di più che ritrovarsi senza i propri risparmi.