Royal Family, Kate Middleton dà spettacolo: sono tutti letteralmente impazziti

Royal Family, Kate Middleton dà spettacolo in Giamaica: sono tutti impazziti. La duchessa di Cambridge ha ricevuto una grande accoglienza con William

La coppia reale ha intrapreso il primo grande viaggio di rappresentanza dai tempi dello scoppio della pandemia. Per ora la loro visita nella terra di Bob Marley è stato un assoluto successo.

Royal Family
Kate Middleton (AnsaFoto)

E’ iniziato nella giornata di martedì il viaggio della coppia reale in Giamaica. William e Kate avevano programmato da tempo una visita di rappresentanza all’ex colonia britannica e con il miglioramento della situazione internazionale legata al Covid hanno potuto ottemperare all’impegno preso. L’accoglienza è stata straordinaria già all’arrivo a Kingston. La duchessa di Cambridge ha sfoggiato un abito totalmente giallo (con chiaro richiamo alla bandiera giamaicana) mandando in visibilio tutti i presenti. Tra sorrisi e battute i due si sono fatti strada all’interno della folla festante per le strade.

Dubito dopo, il principe e sua moglie si sono recati a Trench Town, il quartiere operaio di Kingston dove ha vissuto per molto tempo il grande Bob Marley. Hanno girato la sua ex casa, ora diventata un museo, e hanno suonato la batteria con alcuni musicisti reggae nel cortile dove la più grande superstar della Giamaica ha imparato ad esibirsi.

C’era un’isteria di massa nel quartiere, il luogo di nascita del reggae, quando la coppia reale è stata assalita da una folla che cantava: “Vi amiamo, Vi amiamo”, accompagnandoli nella loro camminata verso il Trench Town Culture Yard and Museum della capitale caraibica.

Royal Family, Kate e William proseguono il loro viaggio in Giamaica omaggiando Bob Marley

William e Kate
William e Kate (Foto: Facebook)

La loro passeggiata al museo è arrivata dopo che William ha giocato a calcio con l’attaccante della nazionale inglese, Raheem Sterling (di origine giamaicana) e il giocatore giamaicano dell’Aston Villa Leon Bailey. Con loro in campo anche altri giocatori professionisti locali, il tutto in un piccolo campo di quartiere.

Con una maglia gialla numero 10 William, che aveva dimenticato le scarpe da allenamento, ha fornito a Sterling l’assist per il gol vittoria, ricevendo moltissimi applausi dai vari fan presenti.

Dopo la partita le due squadre hanno posato per le foto e William si è unito ai suoi compagni di squadra cantando: “Siamo i numeri uno, siamo i numeri uno”.

La visita all’ex casa di Marley e il breve incontro di calcio sono stati vissuti come un omaggio al grande artista, ripercorrendo due delle sue più grandi passioni: la musica e il pallone. Il progenitore del reggae, scomparso per un cancro all’età di 36 anni nel 1981, era un calciatore dilettante che amava disimpegnarsi a Battersea Park quando viveva a Londra. Ha tifato per il Tottenham e per la squadra del grande Pelè, il Santos.

A conti fatti, però, nonostante la parentesi sportiva e la presenza di due stelle del calcio internazionale, la più applaudita e omaggiata è stata proprio Kate. La sua semplicità e bellezza ha fatto colpo anche sul pubblico caraibico.