Centinaia di persone in fila al botteghino del Teatro San Carlo: il capo dell’Asl si infuria e chiama gli ispettori

Dello stesso avviso anche lo scrittore Maurizio De Giovanni che, proprio come il capo dell’Asl ha deciso di lasciare il Teatro. 

Fila al Teatro San Carlo di Napoli
Fila al Teatro San Carlo di Napoli

Una lunga fila si è creata all’ingresso del Teatro San Carlo di Napoli, in occasione della prima del film I fratelli De Filippo di Sergio Rubini. A causa del mancato rispetto delle misure anti-contagio, il direttore generale dell’Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva, in fila anche lui, ha deciso di andare via in segno di dissenso e ha chiesto l’arrivo degli ispettori dell’Azienda sanitaria locale: “Non possiamo permetterci di dare questa immagine di Napoli”, ha dichiarato mentre andava via. Dello stesso avviso anche lo scrittore Maurizio De Giovanni che, proprio come il capo dell’Asl ha deciso di lasciare il San Carlo. 

LEGGI ANCHE: Super Green pass al via: il governo risponde alle faq, cosa possiamo fare dal 6 dicembre

Il consigliere regionale Borrelli (Europa Verde): “Spettacolo imbarazzante per la città”

L’attesa per la pellicola che ripercorre la vita e la carriera di Edoardo, Peppino e Titina De Filippo era tanta. “Uno spettacolo imbarazzante per la città, una figura pessima per il Massimo napoletano e una pessima gestione”, ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde: “Norme anti-Covid totalmente saltate. Il forte afflusso di pubblico era assolutamente prevedibile, quello che non era prevedibile era un’organizzazione così mediocre. Hanno fatto bene il direttore dell’Asl Ciro Verdoliva e lo scrittore Maurizio De Giovanni ad andare via”. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Boom delle terze dosi: “Scorte ancora per due settimane”. I non vaccinati stanno diminuendo

“Il Teatro San Carlo non è l’organizzatore dell’evento”

Subito dopo l’accaduto, la direzione del Teatro San Carlo ha diffuso una nota per spiegare com’è andata: “Il Teatro San Carlo ha soltanto ospitato la proiezione del film I Fratelli De Filippo e non ha gestito la parte organizzativa dell’evento sia per quanto riguarda gli inviti, sia per le modalità di ritiro degli stessi. Inoltre l’organizzazione dell’evento ha assicurato al Teatro il rispetto di tutti i protocolli di sicurezza pertanto, oltre a declinare ogni responsabilità, il Teatro stigmatizza ogni comportamento che non sia rispettoso delle norme anti-Covid e del buon nome del Teatro stesso che opera da sempre con la massima attenzione nella gestione di tutti gli spettacoli dal vivo, della logistica, nella tutela della salute, nel rispetto del sui pubblico”.