Michael Schumacher, batosta tremenda per tutti i suoi tifosi: la rivelazione

Michael Schumacher, batosta tremenda per tutti i suoi tifosi: la rivelazione di un ex campione del mondo fa discutere. Si fa riferimento ad una lotta del passato

Michael Schumacher
Michael Schumacher (Foto: LaPresse)

In questo week end si torna a parlare di Formula 1 in pista, con la lotta tra Hamilton e Verstappen che si sposta in Arabia Saudita. I due si giocano sul nuovo circuito di Jeddah un pezzo di Mondiale, visto che mancano solo due appuntamenti al termine (ultima tappa ad Abu Dhabi il 12 dicembre). Il pilota della Red Bull parte con 8 punti di vantaggio e cercherà di difendere il piccolo margine dall’assalto del sette volte campione del mondo. A guardare la sfida ci sono anche tutti i tifosi di Michael Schumacher, appaiato proprio all’inglese in vetta alla classifica all time dei titoli iridati. In molti sperano che ‘Il Re Nero’ non vinca l’ottavo alloro, proprio per non scavalcare il ‘Kaiser’. Di lotte all’ultima curva il tedesco se ne intendeva, visto che prima di festeggiare i 5 Mondiali con la Ferrari, dovette mandar giù anche parecchi bocconi amari. Tutti ricordano ad esempio la battaglia con Jacques Villeneuve a Jerez de la Frontera nel 1997.

LEGGI ANCHE >>> Michael Schumacher, annuncio choc: che mazzata per i suoi fan!

LEGGI ANCHE >>> Michael Schumacher, l’annuncio del figlio Mick fa sognare i tifosi: da non credere

Michael Schumacher, batosta tremenda per tutti i suoi tifosi: Villeneuve ricorda la battaglia del 1997

Jacques Villeneuve
Jacques Villeneuve (Foto: LaPresse)

Anche di questo ha parlato proprio il figlio del grande Gilles, in una recente intervista a La Gazzetta dello Sport. Il canadese ha voluto ricordare Frank Williams, con il quale vinse il suo unico titolo mondiale proprio nel 1997 (ultimo successo per la scuderia inglese nel Circus). “Il mio compagno di squadra Heinz-Harald Frentzen non mi diede una grossa mano – spiega Jacques -. Era stato ingaggiato per vincere il campionato, e da questo scaturì una guerra interna in cui lui rimase indietro”.

Sul tentativo di sorpasso a Schumacher a poche curve dal termine del GP aggiunge: “La gara è stata tutta all’attacco, d’altronde quando sei in due a lottare, diventa tutto più complicato perché puoi giocare poco con le strategie. Schumacher sbagliò, sapeva sin dalla prima gara che non poteva permettere di fare una manovra del genere. Nei giorni precedenti sui media, nei giornali si era parlato tantissimo di quello che aveva fatto con Damon Hill nel 1994 (quando vinse il titolo per doppio ritiro, ndr)”.

Villeneuve analizza: “Noi come Williams avevamo spinto in questo senso per mettere pressione e prima del via la FIA aveva spiegato che se qualcuno avesse commesso una cosa del genere ci sarebbe stata un’enorme punizione. Lo sapeva ed è per questo che la manovra non gli uscì bene”. Un duro colpo per tutti i tifosi Ferrari che ricordano bene l’amarezza di quel momento.