Anticipazioni Beautiful, esce dal carcere con una motivazione assurda!

Le prossime anticipazioni americane di The Bold and The Beautiful fanno sapere di un personaggio che esce di carcere: è evaso?

Anticipazioni Beautiful
Deacon Sharpe (@Twitter)

Deacon Sharpe è appena uscito di carcere, ma come ha fatto a scontare la sua pena così in anticipo? Le anticipazioni americane della soap opera Beautiful svelano che tutto è iniziato quando il padre di Hope è tornato a Los Angeles e fa una -cattiva- sorpresa a Liam, Broke e Ridge con la complicità di sua figlia: l’uomo è intenzionato a riprendersi la sua vita.

LEGGI ANCHE > > > Uomini e Donne, colpo di scena pazzesco tra Sossio e Ursula: il web sogna!

NON PERDERTI > > > Uomini e Donne: “È stata mia madre a salvarmi”. Pubblico ammutolito

È proprio Ridge inizialmente ad inveire contro di lui, ma Liam rincara la dose minacciando di chiamare la polizia pensando che l’uomo sia fuggito di prigione. Deacon con un sorriso abbondante gli comunica che lui è lì in maniera lecita: è stato rilasciato per sovraffollamento delle carceri.

LEGGI ANCHE > > > Amici 21, allievo rivela la sua malattia: “Devo evitare lo stress” – VIDEO

Anticipazioni Beautiful, un segreto lascia senza parole Liam

Anticipazioni Beautiful

Hope è molto scossa dalla reazione che i presenti hanno alla vista del padre e annuncia che non ha alcuna intenzione di lasciarselo fuggire: è qui che Liam viene a sapere di un segreto inimmaginabile. Infatti, nonostante Deacon fosse in carcere, Hope ha continuato ad avere un rapporto a distanza comunicando attraverso delle lettere. A mostrarle è proprio  l’uomo che con fierezza mostra tutti i messaggi che la figlia le ha mandato in questi mesi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Laura Torrisi racconta il suo dramma: “Ho chiesto un aiuto psicologico”

Liam è sconvolto e nella rabbia inveisce contro Deacon dicendo che non può arrivare d’improvviso e fare il lavaggio del cervello alla moglie. A dargli da manforte ci pensa Ridge che gli comunica di non essere il benvenuto.