Barbara D’Urso perde le staffe e ‘litiga’ in diretta: cos’è successo

Nuova lite in diretta per Barbara D’Urso. La conduttrice napoletana, durante l’ultima puntata di Pomeriggio Cinque non le ha mandate a dire: le sue parole.

Barbara d'Urso
La conduttrice di Canale 5 in diretta (via Screenshot)

Altra puntata scoppiettante di Pomeriggio Cinque. Infatti il talk show della conduttrice napoletana è stato completamente modificato, eliminando ospiti trash e opinionisti. Ad oggi la trasmissione si concentra di più su cronaca ed attualità. Nonostante ciò non mancano momenti caldi, come dimostrato nella puntata di giovedì 16 settembre. Infatti la d’Urso si è collegata con una professoressa no-vax.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Green pass obbligatorio, la denuncia delle badanti a iNews24: “Senza permesso di soggiorno perderemo il lavoro”

Dopo un confronto iniziale, però, le due hanno iniziato a scontrarsi proprio sul caldo tema della campagna vaccinale. Le parole della docente hanno scaturito la rabbia della showgirl, che ha deciso di rispondere a tono. Andiamo quindi a vedere la lite che ha visto protagonista la d’Urso, che si è scagliata contro la docente che ha minacciato uno sciopero della fame pur di non vaccinarsi.

Barbara D’Urso contro la professoressa no-vax: “Non è adatta ad insegnare”

Barbara D'Urso
Lo sfogo della conduttrice contro la prof no-vax (foto Mediaset).

Durante la puntata di Giovedì, Barbara d’Urso si è scagliata contro la professoressa no-vax esclamando: “Che hai detto?“. La docente di Sulmona, in servizio presso una scuola dell’infanzia di Collarmele, si è detta pronta ad uno sciopero della fame a causa dell’obbligatorietà del green pass.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Uomini e Donne, l’ex corteggiatrice di nuovo in ospedale: “Devo parlare con un immunologo”

Successivamente la maestra in collegamento ha spiegato: “Non mi sento un’untrice. Anzi lo scorso anno dicevano che erano i bambini i potenziali untori. Nel personale docente è stata raggiunta l’immunità di gregge. Perché io devo essere costretta a fare il vaccino o il tampone? Dovrei fare tre tamponi a settimana e il costo sarebbe un problema“. Inoltre la docente ha fatto scatenare la rabbia della conduttrice affermando: “E poi i bambini non muoiono…“.

A quest’ultima frase lo storico corrispondente da Londra, Antonio Caprarica, ha tuonato: “Se dice questa cosa non è adatta a insegnare“. A fargli eco ci ha pensato Caterina Collovati che ha affermato: “Lei dovrebbe insegnare ai suoi allievi a rispettare le regole. I bambini non muoiono di Covid? Faccia un giro al Gaslini“. A questo punto Barbara d’Urso ha cercato di far ragionare la docente, che però non ha voluto sentire ragioni.