Matrimoni con green pass: tutto quello che è possibile fare da oggi

0

Matrimoni con green pass: dal 15 giugno cambia di nuovo tutto in particolare nelle regine in zona bianca. Le regole da seguire per sposi e invitati

Avete presente quelle feste coinvolgenti, chiassose e indimenticabili di una volta? Ecco, da oggi 15 giugno i matrimoni torneranno ad esserlo anche se con regole nuove dettate dalla pandemia. Ma è già un primo importante passo in avanti dopo mesi di soste forzate.

Le cerimonie dovranno seguire un apposito protocollo, legittimato dal Comitato tecnico scientifico che ha fissato paletti precisi. Molti sono legati agli ospiti anche se non è stato stabilito un numero massimo di invitati. Ma tutti dovranno essere in possesso di un Covid pass o Green Pass per attestare la vaccinazione, la guarigione o la negatività ad un tampone per Covid-19 effettuato al massimo entro le 48 ore precedenti.

matrimonio civile religioso
(Getty Images)

Possono partecipare anche quelli che hanno ricevuto solo la prima dose di vaccino, basta che sia stata fatta da almeno 15 giorni. Vale per gli ospito ma anche per gli sposi che dovranno essere dotati di certificato. E tutti al loro arrivo dovranno sottoporsi alla misurazione della temperatura, inferiore a 37,5°.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Green Pass Ue, firmato il regolamento: entrerà in vigore dal 1° luglio

Matrimoni con green pass: distanziamento, tavoli, ballo e bomboniere, tutte le regole

La fase clou sarà quella del ricevimento. Per tutti c’è l’obbligo del distanziamento minimo di un metro e di indossare la mascherina. Vale anche per il personale di servizio che dovrà utilizzare la mascherina e igienizzare frequentemente le mani con prodotti ad hoc.

fase 3 lazio 15 giugno
(Pixabay)

Pranzi e cene potranno essere sia al chiuso che all’aperto anche se quella in spazi aperti resta la migliore. In caso contrario, tutti gli ambienti dovranno essere arieggiati spesso. E la distanza tra i tavoli deve essere di almeno 2 metri (o anche di più quando possibile), senza la possibilità di buffet self-service.

Permesso il ballo, anche con musica dal vivo, a patto che esistano aree esterne appositamente dedicate e solo se è garantita una superficie pari a 2 metri quadri per ogni persona. Infine gli sposi dovranno consegnare personalmente le bomboniere e non predisporre un cesto comune.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui