Covid Italia, dalla zona gialla alla zona bianca: cosa succede a giugno

0

La situazione Covid-19 in Italia migliora e l’Italia è pronta ad accogliere anche la Valle d’Aosta in zona gialla. Andiamo a vedere cosa cambia. 

Covid Italia
Cosa cambia durante questa settimana (@Getty Images)

La prossima settimana l’Italia dirà addio alla zona arancione, con anche la Valle d’Aosta pronta ad entrare in zona gialla grazie al miglioramento della curva pandemica. La campagna vaccinale, infatti, sta facendo migliorare sensibilmente la situazione Covid in Italia. In zona gialla, infatti, sarà possibile andare nei ristoranti, ma soprattutto ci si potrà spostare con regole più flessibili.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, sottosegretario alla Salute: “Ad agosto via la mascherina”

Da giugno però diverse regioni entreranno in zona bianca, ossia la zona con il minor numero di restrizioni e soprattutto senza il tanto discusso coprifuoco. Si valuterà quindi come il virus riuscirà a diffondersi con le restrizioni meno stringenti, con l’Italia che cerca di riaprire nel massimo della sicurezza. Infatti proprio il premier Mario Draghi ha ribadito che si procederà con riaperture graduali, valutando la situazione pandemica giorno per giorno.

Covid Italia, diverse regioni si candidano alla zona bianca: la situazione

Covid Italia
Cosa cambia sulla penisola (Foto: Getty Images)

Durante questo venerdì l’Istituto di monitoraggio dell’Iss rilascerà la bozza della sui dati settimanali, che dovranno sancire il passaggio della Valle d’Aosta in zona gialla. Infatti la piccola regione era l’unica ancora in zona arancione ed oggi è pronta per il passaggio nella zona con minori restrizioni. Inoltre nelle altre regioni della penisola verrà confermata la zona gialla, con la situazione che risulta in netto miglioramento rispetto allo scorso mese.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Gribaudo (PD) a iNews24: “Se Salvini vuole tirarsi fuori dal governo, lo dica ora”

Ma il mese della grande svolta dovrebbe essere giugno. Infatti sono diverse le regioni che dal prossimo mese si candidano per adottare la zona con le restrizioni più lievi. Per entrare in ‘bianco’, la Regione dovrà registrare un’incidenza di 50 casi ogni 100mila abitanti. Ad oggi le regioni che possono adottare la zona bianca sono Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna. Mentre dal prossimo 7 giugno sono pronte a candidarsi per la fascia con minori restrizioni anche Abruzzo, Veneto e Liguria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui