Johnson & Johnson, riprendono le vaccinazioni in Usa: l’annuncio

0

Gli Usa tornano a somministrare il vaccino di Johnson & Johnson. Arriva l’annuncio della Fda che aggiorna anche il foglietto illustrativo del siero.

Johnson Johnson Usa
Gli Stati Uniti riprendono la somministrazione del siero di Janssen (Foto: Getty Images)

Tornano a somministrare il vaccino di Johnson & Johnson gli Usa. Infatti a dare l’annuncio è direttamente la Food and Drug Administration, che conferma l’aggiornamento del foglietto illustrativo. Il vaccino appare sicuro, con la Fda che annuncia come i benefici siano di gran lunga superiore ai rischi. Inoltre il siero di Janssen è rivoluzionario visto che è monodose e sembrerebbe difendere da tutte le varianti.

POTREBBE INTERESSARTI >>> AstraZeneca, l’Ema si pronuncia sulla seconda dose: le ultime

A dare la conferma sulla ripresa delle somministrazioni ci hanno pensato anche i Centers for Disease Control and Prevention (Cdc). L’annuncio è arrivato dopo i dieci giorni di revisione del farmaco, che non ha mostrato dati tanto preoccupanti da interrompere il commercio. Cambierà quindi solamente il foglietto illustrativo a cui sarà aggiunto il rischio di coaguli nel sangue. Andiamo quindi a vedere le ultime.

Vaccino Johnson & Johnson, riprende l’uso negli Usa: le dichiarazioni

Johnson JohNson Usa
I test confermano l’efficacia del siero monodose (Foto: Getty Images)

Lo stop a via precauzionale di Johnson & Johnson aveva destato non poche preoccupazioni, specialmente per quanto riguarda la campagna vaccinale italiana. Infatti l’Italia ha un contratto da 65 milioni di dosi per il 2021, in grado di immunizzare altrettanti italiani. Ma le rassiccurazioni arrivano direttamente dagli Usa. Infatti la direttrice del Cdc, Rochelle Walensky, ha affermato: “La somministrazione del vaccino Covid-19 di Johnson & Johnson può riprendere immediatamente“.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, indice Rt e terapie intensive: la situazione in Italia

Ma come abbiamo anticipato, la conferma del siero è arivata anche dalla Fda. Per la Food and Drug Administration ha parlato Janet Woodcock, che in merito ha ricordato che i benefici superano i rischi nei pazienti con più di 18 anni. Inoltre la stessa Woodcock ha concluso affermando: “Siamo fiduciosi nel fatto che questo vaccino continui a rispondere ai nostri standard di sicurezza, efficacia e qualità“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui