Israele, offensiva militare in Siria dopo il lancio di un missile: la situazione

0

Israele, offensiva militare in Siria dopo il lancio di un missile: l’esplosione aveva interessato il deserto del Negev, vicino a un’installazione nucleare

Attacco Siria Israele
Israele, rappresaglia militare in Siria dopo il lancio di un missile (Foto: Getty)

Un missile lanciato dalla Siria ha colpito il deserto del Negev, nel territorio israeliano, vicino ad un’installazione nucleare. L’esplosione ha fatto scattare le sirene dei raid aerei vicino al reattore, come riportato dai militari di Tel Aviv. Subito dopo sono partite le contro offensive militari israeliane, che hanno preso di mira il confine siriano.
L’incidente, che ha segnato la più grave violenza tra i due Paesi negli ultimi anni, ha indicato un probabile coinvolgimento iraniano.

L’Iran, che mantiene truppe e postazioni in Siria, ha accusato Israele di una serie di attacchi ai suoi impianti nucleari, compreso il sabotaggio al sito di Natanz l’11 aprile. 
L’esercito sionista ha dispiegato immediatamente la propria difesa missilistica, pur non specificando quali aree sono state colpite. A quanto pare comunque non ci sarebbero stati danni nel deserto del Negev. Le sirene del raid aereo sono state suonate ad Abu Krinat, un villaggio a pochi chilometri da Dimona, la città che ospita il reattore nucleare di Israele.

LEGGI ANCHE >>> Usa, raid in Siria: è la prima azione militare di Biden

LEGGI ANCHE >>> Covid, anche la Francia allenterà le restrizioni: date e nuove misure

Israele, offensiva militare in Siria dopo il lancio di un missile: si pensa ad un coinvolgimento iraniano

Attacco Israele in Siria
Israele, offensiva militare in Siria dopo il lancio di un missile: la situazione (Foto: Getty)

L’esercito israeliano ha inizialmente descritto il colpo sparato dalla Siria come un missile terra-aria, che viene solitamente utilizzato per la difesa aerea. Ciò potrebbe suggerire che il missile siriano avesse preso di mira gli aerei da guerra israeliani, non andando a bersaglio come programmato.
L’agenzia di stampa SANA ha detto che quattro soldati sono stati feriti in un attacco israeliano vicino a Damasco, che ha anche causato alcuni danni alle strutture del luogo.
Non ci sono state rivendicazioni immediate di responsabilità per l’attacco missilistico o commenti da parte dell’Iran. Tuttavia, nei giorni scorsi il quotidiano di Teheran Kayhan ha pubblicato un articolo che ipotizza come l’attacco vicino a Dimona potrebbe essere una risposta a quanto accaduto a Natanz.

Il reattore di Dimona è ritenuto il fulcro di un programma di sviluppo di armi nucleari non dichiarato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui