Cashback, cancellazione definitiva in arrivo: cosa sta succedendo

0

Il Cashback potrebbe avere i giorni contati. Il governo Draghi sta valutando la decisione drastica: ecco tutti i dettagli

Cashback
Cashback, ecco cosa potrebbe succedere nei prossimi mesi (@Pixabay)

Cashback sì o cashback no? È questa la domanda che sta tenendo banco da ormai diverse settimane. L’iniziativa lanciata dalla scorsa amministrazione prevede un rimborso parziale delle spese effettuate da ogni cittadino, previa iscrizione all’app IO della Pubblica Amministrazione. Secondo quanto si vocifera da diverso tempo, però, pare che tutto questo abbia i giorni contati.

Il governo Draghi starebbe valutandone la cancellazione, probabilmente al termine della prima fase a giugno. L’idea è quella di destinare i fondi stanziati per il programma su altro, magari dove c’è più urgenza. Lo aveva chiesto a gran voce il sottosegretario al ministero dell’Economia Claudio Durigon: “Rivediamo le risorse e portiamole in un ambiente che serve più a ristoranti e commercianti. Servono fondi per garantire una ripartenza vera“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fortnite, svelato (per errore) il bundle pack con skin di Pulga – FOTO

Cashback, cosa potrebbe succedere

cashback GOVERNO DRAGHI
Il futuro del piano è sempre più in bilico (Pixabay)

Il futuro del Cashback in realtà non è mai stato così in bilico. Sia in positivo che in negativo. Se lo stesso sottosegretario Durigon aveva proposto la cancellazione istantanea, lo scorso 24 marzo ha poi fatto retromarcia.Il Cashback ha costituito un segnale positivo per i pagamenti digitale, si potrebbe allungarlo di un anno per verificare l’effettività di questo utilizzo. È un tema che al ministero ho chiesto di valutare” ha spiegato a una interrogazione in commissione Finanze della Camera.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> WhatsApp, arriva una nuova comodissima funzione: cosa cambia

L’unica certezza, al momento, è che fino alla conclusione della prima fase il Cashback rimarrà in piedi. Sul periodo immediatamente successivo, invece, più ombre che luci. Da una parte c’è l’entusiasmo dei grillini per i numeri ottenuti, dall’altra l’astio della Lega e di Fratelli d’Italia. Toccherà al governo Draghi prendere una decisione definitiva.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui