Cashback, caos totale in Italia: è successo di nuovo

0

Cashback, clamoroso quanto accaduto di nuovo in queste ore in Italia: arriva un annuncio importante. 

cashback
Cashback (Getty Images)

Non sono bastati gli ultimatum, i controlli in corso e l’annuncio di possibili squalifiche: i furbetti del cashback non solo continuano, ma rilanciano ancor più prepotentemente. L’ultimissima segnalazione choc arriva da Varese, dove si registra un pieno benzina durato 50 minuti spalmato in 25 operazioni da 1 euro ciascuna. Una situazione a dir poco assurda e che conferma, come se ne fosse ancora bisogno, la più grande falla di un sistema anti-evasione comunque utile.

Potrebbe interessarti anche —-> Cashback, l’analisi: “Dati sbalorditivi e ben oltre le aspettative!”

Cashback, i furbetti colpiscono ancora

cashback GOVERNO DRAGHI
Cashback, secondo un’analisi i dati sono più che soddisfacenti (Pixabay)

Nel mirino di queste persone, come oramai noto, c’è il supercashback da 1.5000 euro. Ovvero un premio aggiuntivo e parallelo ai 150€ ottenibili con le 50 operazioni di base, elargito ai primi 100.000 iscritti che otterranno il maggior numero di transazioni entro fine giugno. Sull’app Io c’è una classifica in tempo reale per poter monitorare la propria posizione e quella dell’ultimo classificato, ed è proprio per fare balzi in avanti in questa che molte persone hanno iniziato a inventarsene una più del diavolo.

Leggi anche —–> Lotteria degli Scontrini, estratti i primi dieci vincitori: i codici

Così l’ultima segnalazione giunge dalla Faib Varese, la Federazione autonoma italiana benzinai associata a Confesercenti, che denuncia parallelamente tanti altri episodi: “Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni di questo tipo”, conferma il referente provinciale Stefano Roselli. E ancora: “C’è chi ha fatto anche più di 30 operazioni al self service e il tutto è assolutamente legittimo e legale. Si sta sfruttando una falla del sistema”. Ora si attendono provvedimenti: “Abbiamo già sollecitato il Ministero dell’economia: bisogna mettere un limite minimo di spesa al rifornimento o vietare due transazioni consecutive”. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui