MotoGP, il governo del Qatar offre vaccino Pfizer a tutti: la decisione

0

MotoGP, il governo del Qatar offre vaccino Pfizer a tutti: la decisione presa a Doha. Il paddock può tirare un sospiro di sollievo

MotoGP
MotoGP, il governo del Qatar offre vaccino Pfizer a tutti: la decisione (Foto: Getty)

La pandemia di Covid-19 ha avuto una grande incidenza sugli sport motoristici, con l’annullamento di diverse gare nel corso del 2020. La necessità di dover viaggiare in diversi Paesi del mondo, in questo periodo ha reso tutto più complicato. Il Motomondiale si è trovato costretto, così come la Formula 1, a dover “doppiare” molti Gran Premi, rimanendo sulla stessa pista per due settimane consecutive. Anche il 2021 è iniziato con alcune modifiche al calendario originario della MotoGP, ad esempio con l’annullamento della trasferta americana in Texas e Argentina. Una buona notizia arriva però dalla sede dei test pre-season, ovvero dal Qatar. Doha è il teatro delle prove in questi giorni per la messa a punto delle moto in vista del via della stagione il 28 marzo. Il governo dello stato arabo ha deciso di mettere a disposizione dell’intero paddock i vaccini Pzifer, per coprire integralmente tutti gli operatori del settore.

LEGGI ANCHE >>> Covid, Italia verso chiusura totale: Pasqua in zona rossa

LEGGI ANCHE >>> Covid Usa, Biden annuncia: “Tutti gli adulti vaccinati entro 1 maggio”

MotoGP, il governo del Qatar offre vaccino Pfizer a tutti: la somministrazione sarà su base volontaria

Vaccino Pfizer
MotoGP, il governo del Qatar offre vaccino Pfizer a tutti: la decisione (Foto: Getty)

Tutti i membri del campionato, compresi quelli che lavorano e viaggiano all’interno del paddock della MotoGP, avranno la possibilità di essere vaccinati contro il Covid-19. Considerando anche il fatto che molti hanno già contratto il virus, vedi ad esempio Valentino Rossi tra i piloti, l’idea è quella di creare una bolla di immunizzazione per risolvere una volta per tutte il problema. Questo potrà consentire a tutti di poter poi viaggiare più tranquillamente per il proseguo della stagione, senza grosse limitazioni.

La proposta avanzata dal governo del Qatar alla Dorna (societàche gestisce la MotoGP) rimane su base volontaria. Ognuno potrà quindi decidere se effettuare l’iniezione con il vaccino Pfizer o meno. Di sicuro potendo sfruttare queste due settimane a Doha prima del Gran Premio, in molti approfitteranno dell’offerta, bypassando le lungaggini burocratiche dei Paesi europei.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui