Cina, Xi Jinping annuncia: “Eliminata la povertà estrema, miracolo umano”

0

Annuncio ambizioso del leader della Cina Xi Jinping che afferma di aver eliminato la povertà estrema. Per il premier è un vero e proprio miracolo umano.

Cina Xi Jinping
Le parole del leader del paese cinese (via Getty Images)

Nelle ultime ore è balzata su tutte le prime pagine le parole del Presidente della Cina Xi Jinping. Attraverso una conferenza stampa, infatti, Xi afferma di aver eliminato la povertà estrema nel paese, giudicando quanto fatto dal suo esecutivo come un “miracolo umano“. Le parole sono arrivate durante una sontuosa cerimonia a Pechino, dove il presidente ha consegnato delle medaglie a funzionari delle comunità rurali negli abititradizionali delle minoranze etniche.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino Johnson & Johnson, enorme rete di produzione: dagli Usa all’Ue

Ma non solo, Jinping si dice pronto ad esportare questo modello anche in tutti i paesi in via di sviluppo visto che nessun paese come la Cina è riuscito a risollevarsi dalla povertà in così poco tempo, facendo uscire milioni di persone dalla povertà. Per il leader è un miracolo umano che passerà alla storia. La promessa del leader cinese era arrivata nel 2015 e dopo cinque anni, Xi afferma di aver compiuto il miracolo.

Cina, Xi Jinping celebra l’obiettivo a Pechino: “Superata la povertà estrema”

Cina Xi Jinping
Il presidente del colosso orientale (Getty Images)

Stando alle parole di Xi Jinping, in cinque anni il presidente è riuscito a costruire una società moderatamente prospera. Da Pechino, infatti, si afferma che questo obiettivo era stato raggiunto già lo scorso anno. Nel 2020 tutta la popolazione avrebbe superato la soglia di povertà estrema di 2,30 dollari al giorno. Xi è riuscito nell’impresa investendo miliardi di yuan in progetti infrastrutturali e offrendo incentivi fiscali e sussidi per risollevare le comunità rurali.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Congo, arriva l’autopsia di Luca Attanasio e Vittorio Iacovacci

Il processo sarebbe partito dagli anni ’70 con l’apertura del mercato. Infatti secondo la Banca Mondiale oltre 800 milioni di cinesi sono usciti dalla povertà estrema, riuscendo a contrastare decenni di economia devastata dalla pianificazione centrale e dalle politiche maoiste. Distruggendo le politiche di Mao, milioni di cinesi sono riusciti a migliorare il loro standard di vita, andando a creare una classe media di consumatori. A questa classe sociale, ad oggi, fanno pare centinaia di migliaia di cittadini cinesi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui