Palermo, violenze su anziani in una casa di riposo: 4 arresti

0

A Palermo la guardia di finanza compie quattro arresti in una casa di riposo, dopo le ripetute violenze sugli anziani: l’operazione della Guardia di Finanza.

Palermo violenze anziani
L’operazione della Guardia di Finanza nel palermitano (Getty Images)

Diversi maltrattamenti, lesioni personali, violazioni in materia di tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro sono solo alcuni dei reati commessi da alcuni operatori di una casa di riposo. Dopo le ripetute viole sugli anziani, la Guardia di Finanza di Palermo ha deciso di arrestare quattro persone, tutte residenti nel capoluogo siciliano. Adesso per i quattro responsabili sono stati imposti gli arresti domiciliari, per vessazioni ed angherie sistematiche nei confronti degli ospiti di una casa di riposo.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Nuovo decreto covid, Regioni dialogano con il Governo: tutte le proposte

Sono decine gli episodi documentati dalle fiamme gialle negli ultimi mesi, attraverso proprio delle telecamere nascoste. Gli anziani all’interno della casa di riposo erano costretti a vivere nella paura. Così i finanzieri hanno condotto l’operazione denominata “Nessuno tocchi i nonnini“. L’operazione ha portato al sequestro della onlus “I nonnini di Enza“, che sarà affidata ad un amministratore giudiziario nominato dal Tribunale di Palermo, per salvaguardare gli ospiti.

Palermo, violenze ad anziani nella onlus: l’operazione della Guardia di Finanza

Palermo violenze anziani
Operazione dei finanzieri nel palermitano (Foto: Facebook)

Le operazioni della Guardia di Finanza sono partite dopo la segnalazione di un ospite. Così le Fiamme Gialle, fornendosi di intercettazioni, hanno accertato fin da subito episodi di maltrattamento, fisico e psicologico, ai danni degli anziani. Gli operatori della Rsa, infatti, costingevano gli anziani a vivere in un regime di vita mortificante ed insostenibile, fatto di continue ingiurie e minacce e violenze fisiche.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Treviso, si getta da un ponte con il figlio e muore: il bimbo è gravissimo

Adesso i titlari della casa di riposo dovranno rispondere oltre alle accuse di violenza e vessazioni, anche del mancato rispetto delle norme anti-Covid. Infatti la Guardia di Finanza ha accertato i reati in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. Infatti i dipendenti della casa di riposo non indossavano gli strumenti di sicurezza per evitare il contagio. Il tutto mentre erano a stretto contatto con gli ospiti nel corso della giornata, mettendo a repentaglio la sicurezza degli anziani.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui