Mondiale per Club, il Bayern vola in finale: sconfitto l’Al Ahly

0

Mondiale per Club, il Bayern vola in finale: sconfitto l’Al Ahly. I bavaresi se la dovranno ora vedere contro i messicani del Tigres

Bayern Monaco
Mondiale per Club, il Bayern vola in finale: sconfitto l’Al Ahly (Foto: Getty)

Il Bayern Monaco ha raggiunto la finale della Coppa del Mondo per Club dopo aver battuto questa sera l’Al Ahly. Decisivo come al solito il bomber Robert Lewandowski, che con un gol per tempo ha relegato per 2-0 i campioni africani. Allo stadio Ahmad Bin Ali, dove si giocheranno anche i Mondiali del 2022, i tedeschi hanno dominato per tutti i 90′, fallendo anche diverse comode occasioni per arrotondare il risultato. Vista la realtà europea ha fatto impressione anche vedere un pubblico piuttosto numeroso sugli spalti, nonostante le dovute misure di distanziamento sociale.

Ad attendere la squadra di Flick nella finale in programma giovedì 11 febbraio ci saranno i messicani del Tigres, bravi nel battere i brasiliani del Palmeiras, favoriti della vigilia.

LEGGI ANCHE >>> Gascoigne, la confessione: “Ho preso a pugni il cadavere di mio padre”

LEGGI ANCHE >>> Mondiale per Club, le squadre partecipanti e dove seguirlo in Tv

Mondiale per Club, il Bayern vola in finale: giovedì 11 sfida con il Tigres

Lewandoski
Mondiale per Club, il Bayern vola in finale: sconfitto l’Al Ahly (Foto: Getty)

Il grande mattatore della serata del Bayern Monaco è stato il solito Lewandoski, miglior giocatore per la FIFA nel 2020 e autore in questa stagione di 29 gol in 27 partite tra tutte le competizioni.

Il Bayern punta a diventare la seconda squadra dopo il Barcellona nel 2009 a vincere tutti e sei i titoli nazionali e internazionali in palio in una solo anno. Tra l’altro per i bavaresi l’unico titolo mondiale è arrivato nel 2013, quando superarono i marocchini del Raja Casablanca.
Vogliamo ottenere il sesto titolo di questa stagione“, ha dichiarato a caldo Lewandowski. “Questa è una Coppa del Mondo, che è sempre qualcosa di speciale. Spero che potremo giocare ancora meglio in finale, realizzando anche più gol“.

I campioni d’Europa hanno interrotto l’imbattibilità degli egiziani dell’Al Ahly che durava da ben 32 partite, sotto la guida dell’allenatore sudafricano Pitso Mosimane.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui