Roma Metropolitane a un passo dal fallimento: stop a tutte le linee

0

Roma Metropolitane a un passo dal fallimento: stop a tutte le linee A, B e C previsto per il mese di aprile. I conti in rosso non lasciano altra possibilità al Comune

Metropolitana Roma
Roma Metropolitane a un passo dal fallimento: stop a tutte le linee (Foto: Getty)

Che i conti del Comune di Roma non fossero floridi era ormai noto da anni. Purtroppo però con la pandemia e l’aggravarsi della crisi finanziaria, la situazione è andata aggravandosi. A farne le spese, a quanto pare, potrebbe essere la società Roma Metropolitane, vicina al fallimento. La municipalizzata ha i libri praticamente in tribunale se non verrà trovata una soluzione entro i prossimi due mesi, ma le speranze sembrano ormai nulle. L’azienda che gestisce le tre linee e tutte le infrastrutture connesse deve coprire un buco di bilancio di 6 milioni di euro. La giunta capitolina deve varare un piano di ristrutturazione e reimpostare un piano industriale per il futuro, dopo aver coperto l’esposto. In più ci sarebbero i nuovi lavori da portare avanti, con altri investimenti in vista. Fatto sta che dal 1 febbraio i dipendenti della linea A, B e C saranno in cassa integrazione.

LEGGI ANCHE >>> Caso Regeni, Procura di Roma chiede rinvio a giudizio per 4 militari egiziani

LEGGI ANCHE >>> Crisi di governo, Conte pronto alle dimissioni: gli scenari

Roma Metropolitane a un passo dal fallimento: da aprile stop alle linee A, B e C

Metro Roma
Roma Metropolitane a un passo dal fallimento: stop a tutte le linee (Foto: Getty)

Secondo quanto appreso dall’agenzia Dire, il liquidatore della società, Andrea Mazzotto, ha comunicato in una riunione con i sindacati che la cassa integrazione scatterà a febbraio per una parte dei lavoratori (dal 50 al 25%).

In particolare rientreranno nella misura di assistenza economica i dipendenti dello staff mentre saranno esclusi i tecnici e i progettisti che continueranno a lavorare sulle opere attualmente in fase di realizzazione.

Come si legge su Repubblica, lo stesso Mazzotto ha inviato una lettera al sindaco Virginia Raggi per comunicare l’interruzione di ogni attività a partire dal 1 aprile, stando così le cose. Niente più lavori quindi sulla Metro C, l’ultima ad aver visto la luce pochi anni fa, e blocco della circolazione anche sulle “vecchie” linee A e B. Un colpo davvero duro per la mobilità di Roma Capitale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui