Covid Messico, positivo il presidente López Obrador: le sue condizioni

0

Il Covid in Messico colpisce anche il presidente Lòpez Obrador. La notizia arriva direttamente dal governo locale: andiamo a vedere le sue condizioni.

Covid Messico positivo presidente
Le condizioni del presidente messicano (Getty Images)

Uno dei paesi più colpito dal Covid-19 è certamente il Messico, con il paese centro-americano che è risultato una delle nazioni con più alto tasso di positività dell’intero pianeta. Nelle ultime ore il coronavirus ha colpito anche il presidente Andrés Manuel López Obrador. L’annuncio è arrivato tramite il profilo Twitter, con il numero uno messicano che ha affermato di essere lievemente sintomatico.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Caos vaccino Pfizer, l’azienda rassicura l’Italia: “Presto a regime”

Il capo di stato messicano, inoltre, ha anche annunciato di aver iniziato le cure per sconfiggere il Coronavirus. Lopez Obrador, sempre sul social, dice di essere ottimista come sempre e sicuro di poter superare anche la malattia che ha messo in ginocchio il mondo intero. Andiamo quindi a vedere le condizioni del presidente messicano e come sta affrotnando la positività.

Covid Messico, il presidente Obrador positivo: aveva partecipato ad una cerimonia di inaugurazione

Covid Messico
Come si sta evolvendo la situazione Covid nel Messico (via Getty Images)

Nell’ultima settimana il presidente Lopez Obrador aveva partecipato ad una cerimonia di inauguarazione di istallazioni della Guardia nazionale a San Luis Potosí. Con molte probabilità proprio durante tale cerimonia ha contratto il virus, con le sue condizioni che al momento appaiono stabili. Il presidente infatti è lievemente sintomatico e già si sarebbe sottoposto alle prime cure. Inoltre nei prossimi giorni la sua conferenza stampa quotidiana presidenziale sarà tenuta dalla ministra dell’Interno, Olga Sánchez Cordero.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino Covid, Marsilio: “Ostaggi delle multinazionali, investire sulla produzione”

Nonostante la quarantena, Lopez Obrador ha affermato che continuerà a seguire gli affari pubblici dal Palazzo presidenziale. Ma non solo, il premier messicano ha affermato che non rimanderà la chiamata di affari con il presidente russo Vladimir Putin. Infatti, Obrador tratterà con il presidente russo sull’acquisto del vaccino Sputnik V, che sembrebbe convincere anche l’Europa, con l’Ema pronta ad esaminare i papers. Stando alla stampa, Obrador sembrebbe essere parte integrante della popolazione vulnerabile, visto che soffre di ipertensione e fu colto da un infarto nel 2013.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui