Saldi invernali 2021, possibile cambio di data: quando inizieranno

0

Saldi invernali 2021, possibile cambio di data: quando inizieranno. Alcune Regioni stanno valutando degli slittamenti dovuti all’emergenza Covid

Saldi
Saldi invernali 2021, possibile cambio di data: quando inizieranno (Foto: Getty)

L’emergenza Covid sta condizionando pesantemente anche la nostra economia. Blocchi e restrizioni hanno stravolto un periodo solitamente consumistico come il Natale, costringendo gli italiani a concentrare gli acquisti in alcune finestre determinate. La Zona Rossa generalizzata sotto le feste, con la concomitante chiusura dei negozi, ha impedito a molti di dedicarsi allo shopping nel tempo libero. Tutto rinviato al 2021 quando arriveranno i tanto attesi saldi. Attenzione però, perchè molte Regioni stanno pensando di far slittare l’inizio delle promozioni.

Il calendario attuale vedrebbe il via il 2 gennaio in Basilicata, Sicilia, Campania, Molise e Val d’Aosta. A seguire dal 4 si partirebbe in Abruzzo e poi il giorno seguente in Sardegna. Hanno già deciso di posticipare il tutto al 7, invece, Lombardia, Puglia, Piemonte, Calabria e Friuli Venezia Giulia.

Il lockdown del Governo fino alla Befana ha spinto molti governatori locali a rivedere i programmi legati ai saldi del 2021. L’Umbria ad esempio ha stabilito il via direttamente al 9 gennaio (con chiusura prorogata al marzo 2021). La Lombardia ha ritardato di due giorni l’iniziale avvio fissato per il 5. La Confcommercio spiega: “Lo abbiamo fatto per venire incontro alle esigenze dei consumatori e del nostro settore. Con i limiti di spostamento non sarebbe stato utile dare il via libera nei giorni di Zona Rossa”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, Boccia rassicura: “Il piano vaccinazioni è garantito”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Italia, domani si torna in zona rossa: regole e coprifuoco

Saldi invernali 2021, possibile cambio di data: alcune Regioni posticipano l’inizio

Saldi invernali 2021
Saldi invernali 2021, possibile cambio di data: quando inizieranno (Foto: Getty)

Anche nel Lazio, la Regione ha deciso di cambiare la data di inizio dei saldi 2021, fissando addirittura la data al 12 gennaio. Alla luce delle difficoltà legate alla pandemia sarà però consentito ai negozi della zona di continuare con le vendite promozionali anche nei 30 giorni antecedenti la data d’inizio dei saldi invernali, cosa altrimenti vietata per legge.

In Veneto, come Emilia Romagna e Toscana, il tutto è procrastinato al 30 gennaio 2021 e anche qui possono essere svolte vendite promozionali anche nei trenta giorni antecedenti all’inizio dei saldi. Non pensano a slittamenti invece, la Basilicata, sempre pronta per il 2 gennaio, così come la Campania, il Molise e la Valle d’Aosta.

Nelle Marche le promozioni partono il 16 gennaio, mente in Liguria il 29. Situazione particolare nella Provincia Autonoma di Bolzano, dove i comuni non turistici potranno aprire i saldi dal 16 gennaio, mentre quelli turistici dovranno aspettare il 13 febbraio 2021.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui