Calciomercato Juventus, addio a Ronaldo: pronto il super scambio

0

Calciomercato Juventus | Addio a Cristiano Ronaldo a fine stagione: pronto il super scambio con il top club estero

Per molti, l’addio di Cristiano Ronaldo alla Juventus in estate è cosa certa. Il portoghese, quindi, potrebbe dar vita ad un’estate incandescente insieme al rivale Leo Messi che dirà addio al Barcellona. Secondo quanto riferito da Calciomercato.it, la Juventus avrebbe intenzione di guadagnare dal suo addio visto che ha il contratto in scadenza nel giugno del 2022 e che a 35 anni è l’ultima occasione per monetizzare con il portoghese.

LEGGI ANCHE—> Tegola Milan, nuovo infortunio per Ibrahimovic: i tempi di recupero 

Calciomercato Juventus, Ronaldo al PSG: la contropartita

Messi Ronaldo
Il Dream Team da Pallone d’Oro, l’11 di France Football: c’è solo un italiano (Foto: Getty)

Su di lui ci sarebbe il Paris Saint Germain che dovrebbe offrire circa 55 milioni di euro. I francesi, però, pare abbiano intenzione di proporre uno scambio con l’inserimento di Mauro Icardi, non più centrale nel progetto. Il cartellino dell’argentino ha un cartellino dal valore simile e la Juventus è sulle sue tracce da tempo. Lo stipendio del classe ’93 è di 10 milioni di euro e, visto anche il Decreto Crescita, risparmierebbe molto rispetto ad ora.

Qualora i francesi decidessero di sborsare soldi cash, la Juve potrebbe decidere di utilizzarli per acquistare uno dei calciatori sul taccuino dei sogni “proibiti”. In questa speciale lista ci sono Mohamed Salah del Liverpool, Harry Kane ed Heung Min Son del Tottenham, Kylian Mbappé del Paris Saint-Germain ed Erling Haaland del Borussia Dortmund. Quest’ultimo è il più raggiungibile. L’agente Mino Raiola non ha escluso un approdo in Serie A. Il prezzo è di 75 milioni, ma visto l’interesse di mezza Europa su di lui, il prezzo potrebbe aumentare.

LEGGI ANCHE—> Calciomercato Inter, blitz di Marotta: beffate Juventus e Milan

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui