Ryan Giggs arrestato per violenza domestica: le accuse all’ex campione

0

Ryan Giggs arrestato per violenza domestica: le accuse all’ex campione del Manchester United e allenatore della nazionale gallese

Giggs
Giggs arrestato per violenza domestica: le accuse all’ex campione (Foto: Getty)

Ryan Giggs è stato arrestato domenica scorsa per una presunta violenza domestica ai danni di una donna. L’allenatore del Galles è stato portato in una stazione di polizia ed è stato sottoposto a diverse ore di interrogatorio, prima di essere rilasciato su cauzione. La polizia è stata chiamata dai vicini di casa dell’ex campione del Manchester United, che hanno percepito violente grida e sinistri rumori provenire dalla sua abitazione.

“Le forze dell’ordine sono intervenute domenica alle 22:05 per l’avviso di un disturbo della quiete pubblica“, ha detto al The Sun un ufficiale di Manchester.

Una donna sulla trentina ha riportato ferite lievi, ma non ha richiesto alcun trattamento medico“. Un uomo di 46 anni (proprio Ryan Giggs) è stato arrestato con l’accusa di aggressione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Maradona, riuscita l’operazione al cervello: le condizioni del campione

Ryan Giggs arrestato per violenza domestica: le accuse all’ex campione

Giggs
L’allenatore del Galles arrestato per violenza domestica: le accuse all’ex campione (Foto: Getty)

Giggs ha divorziato dalla moglie a seguito di una presunta infedeltà con la cognata qualche tempo fa e ha ufficializzato la sua nuova relazione solo quest’anno.

Dopo che la notizia dell’arresto dell’ex campione gallese, i media inglesi hanno sottolineato che la sua posizione di allenatore della nazionale del suo Paese potrebbe essere in pericolo se le accuse fossero confermate. Intanto la Wales Football Association, che aveva programmato una conferenza stampa per annunciare i giocatori convocati per i tre match di novembre contro Stati Uniti, Finlandia e Irlanda, ha annullato l’evento. Secondo il Sun, i capi della FA gallese si sono incontrati lunedì sera per discutere su come affrontare il presunto comportamento di Giggs. L’ex leggenda del Manchester United dovrà rispondere al direttore esecutivo della federazione, Jonathan Ford, dell’incidente in cui è stato presumibilmente coinvolto.

Lo storico numero 7 dei Red Evils ha negato le accuse attraverso una dichiarazione rilasciata dal suo portavoce nelle scorse ore.

Il signor Giggs nega tutte le accuse di aggressione mosse contro di lui“, si legge. “Sta collaborando con la polizia e continuerà ad assisterla nelle indagini in corso“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Elezioni Usa 2020, Trump vs Biden: chi è in vantaggio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui