Usa, Trump vuole licenziare capo Fbi: “Non indaga su Biden”

0
55

Dagli Usa arriva la notizia dell’ira di Donald Trump. Il tycoon infatti vorrebbe licenziare il capo della Fbi, perchè non indaga su Biden.

Usa Trump
L’ira del tycoon contro il capo della Fbi (Getty IMages)

Si avvicinano le elezioni di Usa 2020, in programma per il 3 novembre, ma l’aria non è tranquilla in casa Donald Trump. Infatti il tycoon al momento è indietro nei sondaggi, con Biden che aumenta la sua popolarità senza troppi sforzi, aspettando gli scivoloni del presidente. Questa volta però il tycoon sembra davvero spaesato e sta perdendo la situazione da mano.

Infatti nelle ultime ore ha scatenato la sua ira contro il capo dell’Fbi, Christopher Wray. Il direttore del Federal Bureau of Investigation, infatti, non indagherebbe su Joe Biden e di conseguenza non sarebbe in grado di fornire informazioni al candidato repubblicano. Così, già prima delle elezioni potrebbe arrivare il licenziamento in tronco. Andiamo quindi a vedere cosa sta succedendo all’intero della Casa Bianca, con la tensione alle stelle in casa del tycon.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino Covid Oxford, morto un volontario in Brasile

Usa, Trump pronto a licenziare Wray: rischia anche Wlliam Barr

Usa Trump
Il presidente degli Stati Uniti pronto a far fuori il capo della Fbi (Foto: Getty Images)

In vista delle elezioni che avverranno il 3 novembre, Trump sarebbe pronto ad attuare una mossa clamorosa. Infatti il tycoon è pronto a licenziare il secondo capo della Fbi, dopo che all’inizio del suo mandato decise di sollevare dall’incarico James Comey. Inoltre un licenziamento di Christopher Wray metterebbe sulla “hot seat” anche William Barr, il Ministro della Giustizia ed uno degli ultimi fedelissimi di The Donald.

Infatti il tycoon si sarebbe infuriato con entrambi, visto che non si sono piegati alla sua volontà, ossia quella di mettere sotto inchiesta i Joe Biden ed il figlio Hunter. Durante un’intervista alla Fox News, infatti, Trump ha definito la famiglia di Biden come “corrotta e criminale“. Ma questa non è la prima volta che Trump cerca di svolgere un’indagine sul proprio rivale politico. Infatti già nel 2016 andò da James Comey a chiedere un’indagine esclusiva contro Hilary Clinton.

In merito alla faccenda, il Federal Bureau ha deciso di non commentare. Inoltre la stessa Fbi ha ricordato che: “non può né confermare né negare l’esistenza di qualsiasi indagine in corso o di persone o entità sotto inchiesta, anche ai membri del Congresso“.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Papa Francesco: “Omosessuali devono farsi una famiglia, ok unioni civili”

L.P.

Per altre notizie di Politica Estera, CLICCA QUI !

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui