Latina, violenza sessuale su 12enne: arrestati tre cittadini indiani

A Latina, tre cittadini indiani ha aggredito una 12enne facendo della violenza sessuale. Stamattina l’arresto da pare della polizia.

Latina violenza sessuale
Fermati tre cittadini indiani dopol’indagine (Foto: Websource)

Dopo un’oculata indagine durata diversi mesi, la Polizia di Stato di Latina ha fermato tre cittadini indiani con l’accusa di aver fatto della violenza sessuale su una ragazzina di 12 anni. Una notizia che ha lasciato sotto shock la città Pontina, specialmente per la giovanissima età della vittima. L’aggressione avvenne a Fondi, nel periodo tra Marzo ed Aprile 2020. A compiere l’indagine ci hanno pensato i poliziotti del Commissariato Distaccato di P.S. di Fondi.

L’indagine è avvenuta dopo la denuncia della madre della vittima, anch’essa indiana. Infatti, stando alla testimonianza, i tre aggressori vivevano sotto lo stesso tetto della 12enne, in attesa di regolarizzare la loro posizione sul territorio italiano. I tre uomini hanno abitato nella casa della vittima durante il periodo del lockdown e sfruttando l’assenza del padre, hanno più volte abusato della 12enne. Ma non solo, dopo gli abusi gli aggressori intimavano la vittima di non raccontare nulla.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Torino, aggrediscono passanti con un estintore: un politico tra le vittime

Latina, violenza sessuale su 12enne: l’arresto della polizia

Latina violenza sessuale
Le forze dell’ordine di Latina femano gli aggresori (Pixabay)

Dopo la denuncia della madre, i poliziotti hanno ascoltato le testimonianze della vittima in un luogo protetto, come emanato dai nuovi indirizzi emanati dalla locale Procura della Repubblica, in tutti gli episodi che riguardano donne e minori, al fine di mitigare quanto più e possibile il trauma causato dall’evento. La descrizione della vittima è stata precisa e puntuale ed accertata anche dal referto medico sul corpo della vittima.

Pertanto, dopo aver investigato sul caso, sono stati individuati i responsabili delle violenze, già allontanati dalla casa a fine luglio 2020, per motivi differenti dall’aggressione della ragazzina. Inoltre, visto il pericolo di fuga degli aggressori, a causa della loro posizione non ancora regolarizzata, la Procura della Repubblica di Latina ha emesso un provvedimento di fermo eseguito proprio a Fondi in provincia di Latina. Dopo il fermo, tutti e tre gli aggressori sono stati affidati alle case circondariali di competenza territoriale.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Papa Francesco: “Omosessuali devono farsi una famiglia, ok unioni civili”

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !