Facebook nasconderà i contenuti che negano l’Olocausto

0
14

Facebook contro i negazionisti dell’Olocausto, il noto social network ha deciso di dichiarare guerra a chi non crede nel genocidio degli ebrei. 

Facebook e Instagram
Facebook

Tutti i giorni la maggioranza assoluta dei cittadini di tutto il mondo utilizza i social networks per informarsi. E’ proprio aprendo Facebook, Instagram e Twitter che si ha il primo aggiornamento della giornata, la prima breve e veloce sfilza di news. Ed è proprio per questo che col passare del tempo ci si è domandanti sempre di più quale sia il lieve confine tra libertà d’espressione e affermazioni pericolose e dannose. Link e notizie vengono condivisi ogni secondo, causando un continuo scambio di informazioni e di dati attraverso la piattaforma con la grande F blu. Uno dei risultati di questa continua proliferazioni di informazioni e di link è la nascita e la diffusione a livelli inverosimili di fake news. Parliamo di notizie create ad hoc per favorire la propria causa e colpire quella di un altro, cercando di portare la gente dalla propria parte.

LEGGI ANCHE —> WhatsApp, nuovo lockdown e buono Esselunga da 500 euro: è una bufala

Facebook nasconderà i contenuti che negano l’Olocausto

Una delle fake news preferite tra chi crea questi contenuti è l’Olocausto. Con le estreme destre che continuano a guadagnare potere ed elettori in tutto il mondo, il tema del genocidio degli ebrei torna ad essere messo in discussione dai negazionisti. Sempre più persone affermano che gli ebrei si stiano inventati l’Olocausto per guadagnarsi la pena delle forze mondiali e prendere posizioni di potere ed egemoniche nella società e nell’economia. Da ora Facebook, con un comunicato ufficiale, ha annunciato che sarà lotta totale a questo genere di contenuti, che verranno oscurati e bloccati. Per alcuni un attentato alla libertà di parola, per tantissimi soltanto la scelta giusta per evitare di insabbiare una delle pagine più scure della storia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui