Nobel Letteratura 2020, vince la poetessa Louise Glück: era la favorita

0
22

Louise Glück vince il premio Nobel per la Letteratura del 2020. L’annuncio è arrivato intorno alle ore 13 davanti ad un pubblico ristretto. Chi erano i candidati

nobel letteratura
Nobel per la Letteratura 2020, vince la poetessa Louise Glück (Getty Images)

È un premio Nobel per la Letteratura che non trova pace. Mentre nel 2018 l’edizione è saltata a causa di alcuni scandali sessuali e nel 2019 c’è stata la straordinaria doppia assegnazione, quest’anno ci si è messo il Coronavirus. Alla fine la cerimonia – trasmessa in diretta streaming sul sito Nobelprize.org – è avvenuta davanti ad un pubblico ristretto.

A vincere il premio è stata la poetessa americana Louise Glück. Grande favorita alla vigilia, se l’è dovuta vedere principalmente con la scrittrice del Guadalupa Maryse Condè e con le canadesi Margaret Atwood e Anne Carson. La cerimonia di consegna, prevista per il 10 dicembre, non avrà alcun festeggiamento e verrà sostituita da una trasmissione televisiva.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Premio Nobel, vincono Penrose, Genzel e Ghez: cos’hanno scoperto

Nobel per la Letteratura 2020, chi erano i favoriti: un’italiana in lista

nobel letteratura
Tra i favoriti, c’era anche un’italiana (Getty Images)

Louise Glück ha vinto il premio Nobel per la Letteratura del 2020. L’annuncio è arrivato intorno alle ore 13 davanti ad un pubblico ristretto e in diretta streaming sul sito Nobelprize.org. Nei giorni scorsi, è impazzato una sorta di toto-nomi dei favoriti alla vittoria del titolo. La grande favorita era proprio la poetessa americana, che alla fine si è guadagnata il montepremi di 10 milioni di corone svedese. Oltre a lei, a Maryse Condè e alle canadesi Atwood e Carson, tra le favorite c’erano le americane Oates, Robinson e Didion, la britannica Mantellano e la francese Ernaux. Nella lista anche Haruki Murakami.

Ma non è finita qui. Nella lista dei favoriti, infatti, c’era anche un’italiana: Giovanna Giordano. Autrice dei tre romanzi “Trentaseimila giorni“, “Un volo magico” e “Il mistero di Lithian“, ha vinto per due volte il Premio Racalmare Sciascia e una volta il Premio internazionale di giornalismo Media Award André Gide.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Nobel per la medicina 2020, vincono gli scopritori del virus dell’epatite C

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui