TikTok e WeChat, le app bannate dagli Usa: Cina minaccia rappresaglie

0
35

Sono TikTok e WeChat le app cinesi bannate dagli Usa, per proteggere la sicurezza nazionale. Così la Cina minaccia rappresaglie, a causa del provvedimento.

TikTok WeChat
La Cina minaccia gli Usa dopo il provvedimento (Getty Images)

Gli Usa hanno deciso di bannare dall’App-Store sia TikTok che WeChat, i due social sviluppati in Cina. Dopo il mancato passaggio ad Oracle, Donald Trump ha deciso di non permeterre il download delle due app dagli store digitali. Un provvedimento che, come da previsione, non ha fatto piacere alla Cina.

Incalzato dai giornalisti, il portavoce del ministero del Commercio cinese ha criticato aspramente il provvedimento americano. Infatti il portavoce ha annunciato che la mossa di Washington danneggia greavemente i diritti legali delle società coinvolte, ma soprattutto sovverte l’ordine normale del mercato.

Proprio nella giornata di ieri, è stato approvato il ban delle due applicazioni dagli Stati Uniti. Le due app, infatti, dal 20 settembre non potranno più essere scaricate nei digital store americani. Solamente i nuovi utenti non potranno effettuare il download. Mentre gli utenti che l’hanno scaricato prima del ban, potranno continuare ad utilizzare l’app di ByteDance.

LEGGI ANCHE -> TikTok, si va verso l’accordo con Oracle: Microsoft beffata

TikTok e WeChat, da domenica parte il ban: la decisione fa infuriare la Cina

TikTok WeChat
L’app di ByteDance bannata dagli store americani da domenica (Foto: Getty Images)

Donald Trump continua la sua lotta contro quelle che, per lui, sono “società cinesi senzsa prove“. L’obiettivo del 45esimo presidente americano è quello di “perseguire e sopprimere” tali società. Per l’amministrazione del tycoon bisogna interrompere al più presto le operazioni dei due social “made in China”. Così Pechino dovrà rispondere, per appunto curare i propri interessi.

Nella giornata odierna è stata pubblicata una nota di Tencent sul provvedimento degli Usa. La società cinese, che gestisce WeChat, ha affermato di essere pronta a pubblicare una risposta al governo americano. L’obiettivo di Tencent è quello di discutere con il Governo Usa, per trovare un accordo a lungo termine. Mentre invece ByteDance, la società che controlla TikTok, ha deciso di fare ricorso contro il ban imposto da Trump e dal Governo americano.

L.P.

Per altre notizie di Cronaca Estera, CLICCA QUI !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui