Schumacher, il neurologo: “E’ in stato vegetativo irreversibile” 

0
48

Schumacher, terribile annuncio del neurologo. A sette anni dall’incidente, il medico Erich Riederer svela le condizioni ormai critiche dell’ex pilota. Nulla tornerà mai come prima… 

Michael Schumacher

Michael Schumacher non avrà mai più una vita normale. E’ praticamente impossibile dopo il terribile incidente che lo ha coinvolto nel 2013. Ad annunciarlo è Erich Riederer, neurologo che ha seguito finora il campione della Formula 1 in questi anni drammatici. Il suo stato è irreversibile: è questo il verdetto che stronca definitivamente le speranze di tutti i fans.

Mick Schumacher sul podio (Getty Images)

Schumacher, il neurologo: “E’ irreversibile” 

“Michael è sveglio, vigile, respira e il cuore batte regolarmente. Può anche sedersi e probabilmente far piccoli passi con un aiuto, ma non di più. Purtroppo credo che questo sia il massimo che possa fare”, ha infatti sentenziato il medico. Aggiungendo: “E’ dunque in uno stato vegetativo dal quale non può venirne fuori”. 

Potrebbe interessarti anche —-> Sebino Nela e il tumore: “A giorni la mia quarta operazione” 

Maledetto quel 29 dicembre 2013. Dopo una vita a sfiorare la morte tra curve supersoniche e circuiti tremendi, è stata una banalissima caduta sugli scii a cambiare per sempre la vita all’ex pilota e alla sua famiglia. Erano poco dopo le 11.00 del mattino quando Schumacher, dopo una discesa rapida, finisce fuoripista e batte violentemente la testa contro una roccia. Si trovava a Meribel in Francia, dove stava godendo le vacanze invernali.

Ricoverato d’urgenza, il tedesco appare subito in uno stato semicomatoso. Fu subito sottoposto a un delicatissimo intervento alla testa, il primo di tanti. Il 16 giugno 2014, quindi dopo circa sei mesi dal terribile impatto, lasciò l’ospedale di Grenoble per avviare un percorso riabilitativo in una clinica privata. La famiglia da allora ha annunciato il massimo riserbo sulle sue condizioni senza mai più riferire notizie ufficiali.

Leggi anche —-> Serie A, due stadi aperti per il debutto in campionato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui