Scuola al via lunedì, Conte: “Mascherina anche al banco”

Lunedì è il fatidico giorno in cui tutta Italia tornerà a scuola, ed il premier Conte conferma l’uso della mascherina anche al banco, senza distanziamento.

Scuola Conte
Il premier italiano sulla ripresa scolastica (via Getty Images)

Manca pochissimo al 14 settembre, il lunedì in cui tutti gli studenti italiani torneranno a scuola, con il premier Conte che ha convocato una conferenza per specificare tutte le linee guida. Un avvio di anno scolastico, che avverrà in piena sicurezza, stando alle parole del presidente. Nella conferenza, infatti, Conte insieme a tre ministri ha difeso l’operato di Lucia Azzolina.

Ma nonostante le parole del premier italiano, ben sette regioni hanno rinviato l’avvio dell’anno scolastico, ad una settimana. In merito l’assessore alla Scuola del Lazio si è detto sicuro dei nuovi contagi in ambiente scolastico. Infatti nella giornata di ieri, sono arrivate notizie di alcuni contagi in Trentino, Friuli, Emilia e Sardegna.

Sull’inizio del nuovo anno scolastico, Conte ha ricordato che c’è stato l’ampliamento delle aule scolastiche, ma non solo. Infatti ci sarà l’assunzione di 60 mila supplenti, con ben 160mila nuovi insegnanti, di cui ben 77mila a tempo determinato. Mentre poi per i genitori dei figli in quarantena ci sarà lo smart working.

Scuola, Conte: ecco tutte le nuove regole per l’anno scolastico

scuola conte
Tutte le nuove regole sull’anno scolastico (Getty Images)

Lunedì, così, per gran parte del paese partirà l’anno scolastico. Infatti, il premier Conte ha dovuto stilare le nuove regole per il ritorno degli studenti tra i banchi di scuola. La lista stilata da Giuseppe Conte si può dividere in 5 macroregole:

  • MASCHERINA – All’interno dell’edificio scolastico è obbligatorio l’uso della mascherina, che dovrà essere indossata anche quando non potrà essere rispettato il distanziamento tra i banchi. In sintesi la protezione verrà indossata all’ingresso, all’uscita e quando si va in bagno o in mensa. Conte, infine, ha assicurato che le mascherine saranno gratis per tutte le scuole.
  • CASO DI STUDENTE POSITIVO – Nel caso in cui uno studente risulterà positivo al Covid-19 all’interno dell’ambiente scolastico, l’istituto dovrà accompagnare il ragazzo nel locale dedicato ai casi di positività. Se il tampone risulterà positivo si avvierà l’indagine epidemiologica. Inoltre ogni mattina, prima dell’ingresso a scuola, i genitori dovranno provvedere alla misurazione della temperatura dei propri figli.
  • PALESTRA E MENSA – Il ministro all’istruzione, Lucia Azzolina, ritiene importante lo svolgimento dell’attività fisica. Così gli istituti che permetteranno ai ragazzi di fare educazione fisica, dovranno provvedere alla sanificazione giornaliera a loro carico. Stesso discorso può essere fatto per l’uso della mensa.
  • TRASPORTI – Altro tema super discusso è quello dei trasporti, che dovranno essere utilizzati con capienza inferiore all’80%. Inoltre tutti dovranno indossare la mascherina ed i finestrini dovranno essere più aperti e possibile anche d’Inverno.
  • SMART WORKING E CONGEDO – E’ stato istitutito il congedo straordinario per i genitori durante il periodo di quarantena obbligatoria del figlio under 14. La decisione è stata presa dal Dipartimento di prevenzione dell’Asl. Se non sarà disponibile lo smart working si provvederà al congedo a metà retribuzione.

L.P.

Per altre notizie di Politica Italiana, CLICCA QUI !