Movimento 5 Stelle, lettera a Crimi per chiedere chiarimenti sul futuro

Delle fonti interne al Movimento 5 Stelle riferiscono che a breve verrà inviata una lettera per chiedere chiarimenti a Vito Crimi sugli Stati Generali e sul futuro del movimento. 

Getty Images

Alcuni fonti vicine al Movimento 5 Stelle ha riferito che un gruppo di deputati e senatori sta preparando una lettera indirizzata a Vito Crimi, capo politico del M5S. In questa, verrebbero chiesti dei chiarimenti per quanto riguarda le regole e criteri di partecipazioni alle riunioni degli Stato Generali. Nella missiva, sembra che i deputati chiedano che le incertezza riguardo al futuro e alla leadership del Movimento vengano esposte il prima possibile, mettendo fine al clima di incertezza che regna ormai da un po di tempo. Il gruppo si sarebbe incontrato nella giornata di oggi alla Camera per limare gli ultimi punti della lettera. Sembra inoltre che molti altri esponenti, pur appoggiando le istanze che saranno presentate, hanno comunque preferito non diventare firmatari della lettera. La richiesta nasce anche dalle ultime dichiarazioni di Crimi, che ha affermato che del futuro del Movimento 5 Stelle se ne discuterà dopo il 20 settembre, mentre i deputati vorrebbero un confronto prima delle regionali. 

Leggi anche: “Aggredito da Beppe Grillo”, la denuncia del giornalista di Rete4

5 Stelle, anche Di Maio ha chiesto un’assemblea sul futuro del Movimento

Getty Images

Alcuni giorni fa Luigi Di Maio, attuale Ministro degli Esteri ed ex capo politico del Movimento ha dichiarato di confidare che si possa tenere al più presto un’assemblea degli iscritti. A suo parere infatti è arrivato il momento per il movimento di dotarsi di una struttura organizzativa e di una leadership forte che possa rispondere efficacemente alle esigenze del territorio. Di Maio era anche finito al centro di una polemica alcune settimane fa con la senatrice Barbara Lezzi. Il motivo dello scontro era una possibile alleanza con il Pd in vista delle Regionali.

Leggi anche: Scuola, il premier Conte: “Criticità superate, si riaprirà in sicurezza”