Covid-19, positivi mordono i medici e scappano: caos a Roma

0

Covid-19, positivi mordono i medici e poi scappano dalla struttura ospedaliera in cui stavano venendo esaminati con dei tamponi. Ora è caos a Roma. 

Coronavirus
Covid-19

Il Covid-19 continua a spargersi con forza e la situazione diventa più incontrollabile ogni giorno che passa. Proprio per questo sta diventando sempre più probabile e necessario che in tanti facciano dei sacrifici ed evitino delle interazioni non necessarie. Alcune regioni stanno già adottando dei provvedimenti più duri, come l’obbligo della mascherine in certe fasce orarie o in certi luoghi. Ora però tutti sono con il fiato sospeso per quanto è accaduto qualche ora fa a Roma. Delle persone, infatti, erano state ricoverate nel nasocomio vicino alla base militare di Celio, a Roma. Le persone in questione, di origini nigeriane, erano risultate positive al Covid-19 e come da protocollo erano state messe in isolamento per osservarne i sintomi e l’evoluzione. Purtroppo, però, hanno deciso di scappare, in barba ad ogni responsabilità.

LEGGI ANCHE —> Bracconiere condannato a 30 anni: ha ucciso 500 elefanti

Covid-19, positivi mordono i medici e scappano: caos a Roma

I ragazzi avrebbero approfittato di un giro di visite per scappare dalla struttura. Hanno iniziato ad urlare e ad aggredire i medici, con pugni e morsi per liberarsi di loro. Hanno quindi iniziato a ribaltare le barelle, le scrivanie ed ogni cosa incrociassero lungo la loro via di fuga. E sono così spariti, in un attimo. Ora le autorità sono sulle loro tracce, dato che hanno commesso diversi crimini e che rappresentano un pericolo per l’intera comunità. Le persone in questione, infatti, sono positive al Covid-19 e quindi potrebbero diffonderlo in tutta la zona con una facilità disarmante se non vengono immediatamente fermati, riporta Adnkronos. Se qualcuno vede qualcosa è pregato di avvisare le autorità competenti e denunciare.

LEGGI ANCHE —> Madrid brucia, palazzo in fiamme: interviene gru di 70 metri – VIDEO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui