Tragedia a Perugia, morta 48enne dopo incidente con barbecue

Quella che si è consumata a Perugia è una vera e propria tragedia: una donna di 48 anni è morta dopo esser stata investita dalle fiamme del barbecue.

Barbecue
Barbecue (photo Pixabay)

Doveva trattarsi si una semplice e festosa cena tra amici e parenti, una cena che purtroppo è finita in tragedia. Come riporta L’inserto, infatti, una donna di 48 anni è morta dopo esser stata letteralmente investita dalle fiamme alzatesi da un barbecue. Le ustioni con le quali si è presentata in ospedale erano troppo gravi, hanno riportato i medici che si sono presi cura di lei.

Il tragico episodio, da quanto si apprende, si è verificato nella serata di martedì. La donna aveva acceso il barbecue utilizzando dell’alcol. Qualcosa deve esser andato storto, dal momento che la fiamma l’ha avvolta, senza darle alcuno scampo.

Leggi anche >>> Salerno, grave incidente auto moto: morto ragazzo di 22 anni

Perugia: donna uccisa dalle fiamme di un barbecue

Ambulanza
Ambulanza (Foto: Facebook)

Come riporta L’inserto, i parenti della vittima sono comunque riusciti a spegnere in breve tempo il fuoco. Purtroppo, le ustioni riportate da quella fiamma che l’ha colpita sono state troppo gravi per trarla in salvo. Infatti, da quanto si apprende, la donna è rimasta ustionata in più parti del corpo.

Anche gli operatori sanitari del 118 si sono immediatamente recati nell’abitazione presso cui si è verificato il tragico incidente. Nonostante il tempestivo soccorso, non c’è stato nulla da fare. Gli operatori avevano portato la donna nel reparto di rianimazione dell’ospedale Santa Maria della Misericordia, a Perugia.

Arrivata in ospedale in condizioni critiche, i medici hanno fin da subito cercato di valutare un possibile spostamento in un centro specializzato per gravi ustioni. Le ferite, troppo gravi, hanno escluso questa possibilità. La donna aveva infatti ustioni di primo e secondo grado in tutto il corpo e questo ha reso impossibile lo spostamento.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus Usa, inchiesta sui morti nelle case di riposo: chi rischia

F.A.