Bielorussia, continuano le proteste a Minsk contro Lukashenko

In Bielorussia continuano le proteste a Minsk contro la rielezione di Lukashenko. 

Getty Images

In Bielorussia dopo le proteste dei giorni scorsi, migliaia di persone hanno deciso di scendere nuovamente nelle strade della capitale Minsk per manifestare contro la rielezione del premier Lukashenko. Il raduno è avvenuto nella stazione della metropolitana Pushkinskaya. Gli scontri avvenuti alcuni giorni fa tra manifestanti e polizia avevano indignato tutta Europa. Le forze dell’ordine avevano utilizzato in modo indiscriminato lacrimogeni e granate contro i civili, e l’Unione Europea aveva deciso di convocare un consiglio straordinario, per valutare l’operato del governo bielorusso e decidere se applicare delle sanzioni al paese. Poco prima della riunione, sono poi arrivate alcune dichiarazioni molto importanti da parte del Ministero degli Esteri bielorusso Vladimir Makei. Questi, ha pubblicato una nota in cui ha affermato che il suo esecutivo era disponibilead un dialogo costruttivo e obiettivo con i partner stranieri su tutte le questioni relative agli sviluppi in Bielorussia”. 

Leggi anche: Bielorussia, il Ministro degli Esteri: “Disponibilità a dialogo con paesi esteri”

Bielorussia, la leader dell’opposizione si è rifugiata in Ucraina

Getty Images

Tutto questo mentre la leader dell’opposizione Svetlana Tikhanovskaya ha deciso di rifugiarsi in Lituania subito le elezioni. Una decisione che la donna ha spiegato ai suoi sostenitori attraverso un messaggio pubblicato su internet. In questo la Tikhanovskaya ha scritto che “pensavo che la campagna elettorale mi avesse temperata e mi avesse dato la forza di poter superare tutto, ma probabilmente sono rimasta una debole donna come prima. Ho preso una difficile decisione, l’ho presa assolutamente da sola. Né gli amici, né l’ufficio elettorale, né Serghei hanno potuto in nessun modo influenzarla. So che molti mi capiranno, molti mi condanneranno e molti mi odieranno. Ma sapete, che Dio non vi dia mai una scelta come quella davanti alla quale mi sono trovata io. Perciò dico a tutti: prendetevi cura di voi. Nessuna vita vale ciò che sta succedendo adesso. I bambini sono la cosa più importante che abbiamo nella vita”.

Leggi anche: Manifestazioni Bielorussia: governo annuncia rilascio di mille detenuti