Arriva il bonus 500 euro per tablet e pc: come richiedere il voucher

La Commissione Europea ha approvato il bonus da 500 euro per tablet e pc. Andiamo a vedere come richiederlo e chi può ottenerlo.

Bonus euro
Come richiedere l’aiuto della Commisione europea (via Pixabay)

Iniziano a spuntare i primi aiuti della Commissione Europea per le famiglie più bisognose e danneggiate dalla pandemia di Covid-19. Infatti nelle ultime ore, è uscito il voucher di 500 euro dell’Unione Europea, da usare per l’acquisto di tablet o pc. Un aiuto che serve ad aiutare coloro che non hanno potuto avere i mezzi necessari per lo smart working, oppure per seguire semplicemente le lezioni scolastiche da casa. Ovviamente è inclusa anche l’Italia tra i paesi in cui sarà disponibile il voucher, che permetterà a tantissime famiglie di usufruire di una connessione ad internet ed un pc o tablet.

A pronunciarsi sul nuovo voucher della comunità europea, ci ha pensato la Ministra dell’Innovazione Paola Pisano, che durante un’intervista al CorSera ha affermato come la Commissione Europea abbia riconosciuto la leggittimità del regime d’aiuto per tutte le famiglie che hanno il reddito Isee inferiore a 20mila euro. Poi, sempre la ministra Pisano, ha sottolineato che sarà possibile richiedere il bonus dopo l’estate.

Bonus 500 euro per tablet e pc: sarà disponibile dopo l’estate

Bonus Euro
Ecco quando richiedere il bonus (Foto: Getty)

Come abbiamo anticipato, il bonus da 500 euro destinato al mercato di pc e tablet sarà disponibile alla fine dell’estate. Un bonus importante per tutte le famiglie italiane, specialmente per il Sud Italia. Infatti secondo l’ultimo sondaggio Istat, al Nord il 70% delle famiglie usufruisce di un pc o di un tablet, mentre al Sud il dato scende al 40%.

Il sostegno della Commissione Europea così è importantissimo, visto che l’Italia è pronta ad entrare nella banda larga, con il paese che nei prossimi mesi potrà usufruire di connessioni internet più veloci ed al passo con quelle degli altri paesi europei. Come testimoniato dalla ministra Paola Pisano, questo è solamente il primo passo verso l’innovazione tecnologica, ed il pacchetto di aiuti per le famiglie e per le imprese arriva al valore di 1.150 milioni.

Durante la sua intervista, la Ministra dell’Innovazione ha affermato che l’obiettivo è l’indipendenza tecnologica per preservare la sovranità digitale. Inoltre l’Italia è disposta a rispettare un quadro di regole pronte a proteggere i nostri dati e la nostra privacy online , con la ministra che ha testimoniato il ritardo italiano nello sviluppo di un “cloud” al passo con quelli extraeuropei.

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !