Serie A retrocessione: Genoa salvo, il Lecce saluta dopo un anno

Serie A retrocessione: il Genoa travolge il Verona risolvendo già tutto nel primo tempo ed è salvo, niente da fare per il Lecce che torna subito in B

Serie A, Genoa salvo (Getty Images)

Serie A, il giallo retrocessione è in realtà è durato pochissimo minuti. Il Genoa ha risolto già nel primo tempo la pratica Verona segnando tre gol che hanno blindato la salvezza. Nulla da fare invece per il Lecce che invece in casa con il Parma è stato sempreo costrettiad inseguire e torna in B dopo solo un anno.

Tutto facile, anche più di quanto potevano sperare i tifosi rossoblu alla vigilia per la squadra di Davide Nicola. Il tecnico all’ultimo ha recuperatl Sanabria, rischiandolo dal primo minuto. E lui lo ha ripagato con una dioppietta decisiva. Primo gol al 12′ sfruttando di testa un perfetto assist di Lerager. Il secondo al minuto 25, questa volta servito da Pandev. E se non bastasse, ancora prima dell’intervallo è arrivato anche il tris con Romero, su azione d’angolo.

Nella ripresa il difensore che di fatto è della Juventus è stato cacciato da Irrati per avere agtterrato Pazzini lanciato a rete. Subito dopo però espluso anche Ivan Juric dalla panchina del Verona. mIl resto è pura accademia.

Sconfitta amara, il Lecce è retrocesso (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, Commisso su Chiesa: “Se vuole è libero”

Serie A, il Lecce ci mette il cuore ma il Parma non fa nessuno sconto

Davide Nicola, missione compiuta (Getty Images)

Il Genoa di Davide Nicola ha fatto pienamente il suo dovere, per il Lecce ineve è stata una serata da incubo, anche con una bella dose di sfortuna. Il Parma infatti è passato in vantaggio dopo una deviazione di Lucioni che ha mandato nella sua porta una palla respinta dal palo. Una decina di minuti dopo è arrivato ancbe il raddoppio con un bel destro di Caprari dal limite. Ma i pugliesi hanno reagito trovando due gol in cinque minuti con Barack e Mencariello.

Sforzi inutili alla luce del successo largo del Genoa. Ancora di più perché gli emiliani non hanno regalato nulla. Nella ripresa sono andati di nuovo avanti con Cornelius e Inglese, Lapadula ha provato a riaprire la gara ma non è bastato. E sarà probabilmente anche il passo di addio per Fabio Liverani che però trova le porte chiuse a Cagliari (Di Francesco) e Fiiorentina (Iachini).