Germania, scontro con la Cina su rinvio elezioni Hong Kong

La Cina non ha gradito le affermazioni in Germania pronunciate dal Ministro degli Esteri sul rinvio delle elezioni ad Hong Kong.

Getty Images

I rapporti diplomatici tra Germania e Cina iniziano a farsi sempre più tesi. Se da un lato Angela Merkel non perde occasione per ribadire come il governo di Pechino sia un partner strategico per il suo paese, dall’altro le ultime esternazioni fatte sul rinvio delle elezioni a Hong Kong hanno creato alcuni malumori all’interno del Partito Comunista cinese. È accaduto che pochi giorni fa la governatrice di Hong Kong ha annunciato il rinvio delle elezioni. Queste si sarebbero dovute tenere nella città a settembre a causa del perdurare dell’epidemia di coronavirus. Una scelta che è stata ampiamente contestata dalle opposizioni e da molti paesi occidentali che sospettano che il governo di Pechino abbia usato il Covid-19 come scusa per evitare delle elezioni considerate scomode. Heiko Maas, Ministro degli Esteri tedesco, ha commentato questo rinvio augurandosi che la Cina assicuri che a Hong Kong possano esserci delle elezioni libere ed eque. 

Leggi anche: Israele, 10mila persone protestano sotto la casa di Netanyahu

La risposta dell’ambasciata cinese alle parole del Ministro degli Esteri tedesco

Getty Images

Dichiarazioni che non piaciute per nulla alla Cina. A stretto giro infatti, è arrivata la replica dell’ambasciata cinese che ha difeso la scelta del governo centrale, dichiarando che si è trattato di una decisione volta a tutelare la salute della popolazione. Oltretutto in Germania, ormai da settimane le forze politiche discutono riguardo la possibile partecipazione dell’azienda cinese Huawei alla rete 5G. Le opposizioni chiedono che la multinazionale orientale venga tagliata fuori per proteggere la sicurezza nazionale. Angela Merkel invece continua a dichiarare di non voler escludere nessuna azienda a priori, probabilmente anche per evitare ritorsioni sulle imprese tedesche che esportano in Cina. Non bisogna infatti dimenticare che il 44 per cento delle esportazioni europee in Cina arrivano dalla Germania. 

Leggi anche: Coronavirus in India, positivo il Ministro degli Interni