Milano, lite tra condomini: attore uccide il vicino con un coltello

Stanotte, in via Trilussa a Milano, l’attore Tommaso Libero Riva ha accoltellato a morte un suo vicino

tommaso libero riva lite
tommaso libero riva lite (tgcom24.it)

L’attore Tommaso Libero Riva, transessuale 46enne, stanotte ha accoltellato a morte Giuseppe Villa, suo vicino di casa 68enne nel palazzo di via Trilussa a Milano. Riva, è conosciuto nel mondo dello spettacolo per aver fatto parte del film presentato all’edizione 2020 della Berlinale “La casa dell’amore” di Luca Ferri. A quanto pare l’attore intorno alle 2:45 si sarebbe presentato armato di coltello da cucina alla porta del suo vicino. Tra i due da diverso tempo si erano verificati degli screzi scatenati da un atteggiamento spesso molesto e aggressivo del Riva che a quanto pare era solitamente ubriaco o drogato di cocaina. Le cause della lite che poi hanno portato all’omicidio del 68enne sono ancora da accertare. A dare l’allarme sono stati gli altri condomini che sono stati svegliati dalle urla dell’attore mentre saliva le scale brandendo il coltello.

LEGGI ANCHE -> Morto Benny Mardones, autore di Into the Night: aveva 73 anni

Tommaso Libero Riva e il difficile rapporto con i vicini

lite condominio
lite condominio (milanonotizie.it)

Quando le forze dell’ordine sono arrivate hanno potuto arrestare Tommaso Libero Riva in flagranza di reato. Il 68enne ferito è purtroppo morto dopo essere stato trasportato d’urgenza all’ospedale Niguarda di Milano. Tommaso Libero Riva negli ultimi anni specialmente, non era nuovo a creare problemi con i suoi vicini di casa.”Ormai aveva smesso di pagare le spese del condominio – ha riferito uno dei vicini – e spesso, sopratutto quando era ubriaco, ha danneggiato le parti comuni del palazzo“. Un atteggiamento pericoloso che aveva portato tutti gli abitanti dello stabile a temere le reazioni di Riva tanto da decidere di non reagire alle sue provocazioni. Proprio per questo non riescono a spiegarsi come e perché Villa, nonostante le urla di minaccia, abbia invece deciso di aprire la porta a quello che sarebbe diventato il suo assassino.

LEGGI ANCHE -> Follia a Livorno: ventunenne uccide un gatto e lo cucina per strada