Scuole, Azzolina: “Nuovi banchi moderni e non solo, così ripartiremo”

0

Scuole, ecco il piano per ripartire in tempi di coronavirus. Lucia Azzolina, ministro dell’istruzione, spiega il disegno in un’intervista per Il Messaggero oggi in edicola. Pronte diverse novità. 

Lucia Azzolina

Banchi singoli di nuova generazione per mantenere la distanza di sicurezza. Sarà questa una delle tante novità in vista del ritorno a scuola in tempi di coronavirus. Ad annunciarlo è direttamente Lucia Azzolina, ministro dell’istruzione, intervistata da Il Messaggero oggi in edicola.

L’insegnante non spiega nel dettaglio come saranno caratterizzati, ma assicura che questi “fanno guadagnare metri e garantiscono innovazione della didattica. Credo che saranno la priorità di intervento per molti istituti. Su acquisto e distribuzione ci darà una mano il commissariato straordinario per l’emergenza”. 

maturità sorteggi calendari
(Getty Images)

Scuole, il piano del Governo per ripartire

Nel frattempo, tra le altre novità, ci saranno anche gli ingressi scaglionati verso le rispettive strutture. “Servono ad evitare il sovraffollamento non solo davanti alle scuole, ma anche sui mezzi di trasporto”, spiega il ministro. L’intento scolastico, infatti, è quello di evitare disagi non solo presso le scuole stesse, ma anche lungo le tappe per raggiungere le varie strutture.

In disegno però prevede anche altro. In particolare tre step determinanti: “Migliorare e recuperare spazio dentro agli istituti, individuare nuovi locali fuori da scuola, avere più docenti e personale Ata”. Sulle date ormai ci siano: dal 1 settembre via ai corsi di recupero, dal 14 l’avvio effettivo dell’anno scolastico.

Potrebbe interessarti anche —–> Meloni: “Ad ottobre il Governo cadrà, addio maggioranza in Senato” 

Ancora non è chiaro, però, se questo partirà o meno con le classiche mascherine anti Covid-19: “Il ministero della Salute ha già detto che rivaluterà la misura nella seconda metà di agosto”, riferisce Azzolina a tal proposito. Molto, è chiaro, dipenderà soprattutto dall’andamento della curve epidemiologica.

Durante la conferenza stampa di ieri ho avuto l’occasione di ribadire la mia visione di scuola. Quella che vorrei, per cui sto lavorando e che solo insieme possiamo realizzare. Che ne pensate? Fatemelo sapere nei commenti.

Pubblicato da Lucia Azzolina su Sabato 27 giugno 2020

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui